Elettrificazione

La nuova eBG di Bauer: a tutta elettricità!

Bauer Maschinen GmbH ha presentato la perforatrice  eBG, la sua prima macchina completamente elettrificata, estremamente silenziosa, perfetta per l’uso in centro città. “Da tempo ci occupiamo del tema dell’elettrificazione”, spiega Christian Heinecker, capo della divisione impianti di perforazione di Bauer Maschinen. “Finora l’elettrificazione è stata utilizzata solo sporadicamente in casi eccezionali, per esempio  nell’ambito di perforazioni subacquee e in perforazioni particolarmente profonde e per venire incontro a specifiche esigenze di cantiere. Al Bauma 2019 è stata esposta la prima  duty cycle con motore elettrico, una Bauer MC 96, adatta per l’edilizia urbana e per la creazione di pozzi nei cantieri della  metropolitana. Il fatto che ora le piattaforme di perforazione funzionino anche elettricamente è solo un altro passo logico verso la sostenibilità ambientale e macchine Zero Emission

Focus sulla eBG 33

Con una potenza motrice di oltre 400 kW, la nuova eBG 33 si posiziona nel segmento centrale della serie di perforatrici, Bauer si pone perciò tra una BG 28 a una BG 36 e quindi nel frange  da 280 a 390 kNm di coppia. Copre quindi una gamma molto ampia di possibili utilizzi in cantiere: oltre al classico processo di perforazione Kelly, l’eBG 33 può essere utilizzata anche per interventi ad alte prestazioni come i processi di miscelazione: è possibile eseguire il Cutter Soil Mixing (CSM) o la perforazione con il metodo a doppia testa.

Nella progettazione di questa nuova macchina è dai processi ad alte prestazioni che abbiamo iniziato”, afferma Christian Heinecker. “Le nostre analisi hanno dimostrato che è proprio in quest’area che i costi operativi possono essere ridotti in modo massiccio se l’eBG viene utilizzata per un periodo di tempo più lungo“.

Per poter offrire le stesse prestazioni di una Bauer BG con motore diesel, per l’eBG 33 è stata scelta una soluzione con alimentazione diretta in quanto il sistema di batterie attualmente disponibile non potrebbe fornire le prestazioni richieste in questa classe di dimensioni. Il tempo di consegna in cantiere deve essere pianificato di conseguenza su diversi mesi in modo che l’alimentazione sia garantita. L’uso dell’eBG ha senso soprattutto su cantieri di grandi dimensioni e di lunga durata, perché qui tutti i vantaggi, tra cui la significativa riduzione dei costi di esercizio, vengono pienamente sfruttati nel lungo periodo.

Cambia il colore

Esternamente, l’eBG non differisce dalle altre macchine della serie, tranne che per il colore. All’interno ha un aspetto diverso: al posto del motore diesel è stato installato un motore elettrico e la distribuzione dell’energia è posizionata dove si trova effettivamente il serbatoio. Un trasformatore si occupa delle diverse tensioni dei componenti elettrici di controllo. Il motore richiede un pieno di 690 V la tensione di 400 V è necessaria per l’aria condizionata e il riscaldamento. Una presa da 230 V offre anche la possibilità di collegare rapidamente in cantiere ulteriori accessori, come un avvitatore a impulsi. Come di consueto, i comandi di bordo richiedono 24 volt.

Il sistema idraulico, gli elementi di controllo e il software sono implementati in modo convenzionale e collaudato. Il conducente non deve eseguire alcuna regolazione, poiché il dispositivo funziona come tutte le altre BG Bauer. Inoltre, i vantaggi del pluripremiato sistema Energy Efficient Power (EEP) di Bauer sono disponibili anche per l’eBG elettrificata. Ulteriori elementi costitutivi di questo concetto sono il controllo dinamico ottimizzato per la domanda dei regimi del motore diesel e del radiatore, nonché l’eccezionale efficienza idraulica.

Una novità per il mercato

L’eBG 33 in questa forma è una novità sul mercato. “Il suo sviluppo è stato reso possibile dalla stretta collaborazione con i nostri clienti, ma soprattutto dall’enorme impegno del nostro team di progetto, al quale dobbiamo un grande ringraziamento“, sottolinea Christian Heinecker. Bauer Maschinen è lieta che con l’eBG, uno dei principali strumenti di ingegneria civile speciale possa ora essere utilizzato localmente completamente esente da CO 2 . Nella messa a punto del progetto, lo sforzo iniziale è complessivamente maggiore, ma il cliente vede ridotti i costi operativi generali grazie all’azionamento elettrico ad alta efficienza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here