Escavatori gommati

EWR150E di Volvo CE: compatto super

Non è da tutti gli escavatori coniugare un ingombro di rotazione ottimale con la massima stabilità. Possiamo dire che il gommato EWR150E di Volvo Construction Equipment ci riesce perfettamente, vantando l’ingombro di rotazione più ridotto di tutte le macchine Stage V presenti sul mercato.

Con i suoi 1720 mm di ingombro di rotazione, l’EWR150E consente all’operatore di lavorare anche nei cantieri più ristretti senza rinunciare alla massima sicurezza ed efficienza. Volvo ha coinvolto i clienti durante tutte le fasi della progettazione e della costruzione della macchina, creando una collaborazione che assicura una produttività e una redditività ottimali.

Tante possibilità di scelta

È possibile ordinare l’EWR150E con uno dei due tipi di sottocarro, scegliendo il peso e la trazione con la barra più adatti per le diverse applicazioni. La configurazione più leggera possibile pesa 15,2 tonnellate e prevede un sottocarro saldato con una lama radiale e una catena cinematica della stessa classe dell’EW140. La configurazione più pesante pesa 17,8 tonnellate e prevede un sottocarro imbullonato con lama parallela, stabilizzatori imbullonati e catena cinematica della stessa classe dell’EW160 per una trazione con la barra superiore del 30%.

Cabina al top

La cabina dell’EWR150E offre una visibilità eccellente, che migliora la sicurezza delle operazioni. La macchina può essere dotata anche dell’optional Volvo Smart View: tre telecamere fissate a un telaio funzionano in sinergia per offrire una vista a volo d’uccello della macchina. Le telecamere offrono viste singole della macchina, quindi l’operatore può vedere tutti gli angoli e avere sempre una rotazione sicura.

Il sistema di sospensione del braccio con il circuito idraulico e gli ammortizzatori a gas consentono all’operatore di avanzare con maggiore velocità sui terreni sconnessi. Anche l’impianto idraulico è stato migliorato per offrire una migliore risposta ai comandi. I robusti assi dell’escavatore con oscillazione dell’assale anteriore automatica o controllata dall’operatore sono resistenti e duraturi, così come il sottocarro, protetto dall’altezza da terra e abbastanza robusto da resistere agli ambienti più impegnativi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here