Pick up elettrici

Cybertruck: il pick up elettrico di Tesla

Si chiama Cybertruck e si ispira all’estetica futuristica di Blade Runner il nuovo pick up firmato Tesla presentato a Los Angeles al pubblico. Un progetto che il CEO Elon Musk aveva già in mente nel 2012. Durante la presentazione Cybertruck è stato  sottoposto a numerosi test per dimostrarne l’alta capacità di protezione e resistenza: il pick-up è stato per esempio preso a martellate da Franz von Holzhausen, Chief of Design di Tesla, ma le portiere del veicolo non si sono minimamente piegate. Merito del suo telaio, in acciaio inossidabile. Per dimostrare di essere a prova di proiettile sono state poi lanciate delle pallottole da 9 mm e anche in questo caso il test si è concluso positivamente. Altrettanto bene però è andata ai vetri Tesla Armored Glass, che, pur non andando completamente in frantumi, hanno subito un po’ di danni quando gli è stata scagliata contro una pallina di metallo.

Caratteristiche e prezzi

Il design di Cybertruck è particolare e la sua forma decisamente fuori dal comune potrebbe anche non piacere. Trattandosi di un veicolo elettrico, però, ciò che interessa sono sicuramente l’autonomia e gli altri aspetti collegati come la velocità. La casa californiana, per andare incontro alle diverse esigenze dei suoi clienti, ha pensato a 3 modelli, con 3 differenti motorizzazioni.

Elon Musk alla presentazione di Cybertreuck

La prima versione, il Cybetruck Single Motor Rwd a trazione posteriore, avrà un’autonomia di 402 km e raggiungerà i 177 km/h di velocità massima, oltre a trainare più di 3.400 kg. Il suo prezzo sarà di 39.900 dollari pari 36.058 euro. Si tratta del modello più economico, perché la seconda motorizzazione costa 45.000 euro: in questo caso il pick-up monterà un Dual Motor AWD a trazione integrale e avrà un’autonomia di 482 km, grazie a una batteria più capiente. Inoltre, aumenteranno le prestazioni anche in termini di velocità massima – 193 km/h – e capacità di traino, oltre 4.500 kg. La versione più costosa e performante – Tri Motor AWD Long Range – costerà, invece, 63.000 euro: l’autonomia supererà gli 800 km, la velocità massima toccherà i 210 km/h e, infine, la capacità di traino raggiungerà i 6.350 kg.

Presto nei cantieri?

Prima di avere Cybertruck tra le proprie mani, però, ci sarà da aspettare. Per quanto riguarda i due modelli più economici bisognerà attendere fino alla fine del 2021 negli Stati Uniti, mentre la produzione della versione più costosa non inizierà prima della fine del 2022. In ogni caso, su tutte le motorizzazioni, si potrà aggiungere l’opzione Autopilot per sfruttare le funzioni di guida assistita, come il parcheggio automatico e – a detta di Tesla – anche il full self driving. Al prezzo di vendita, tuttavia, bisognerà aggiungere circa €6.300. Il pick-up dell’azienda californiana si può già preordinare dal sito e sarà sufficiente versare un acconto di 100 euro. Voci non confermate ufficialmente sostengono che questo tipo di veicolo ben si presta anche ad applicazioni heavy duty, per esempio nell’ambito delle costruzioni. Ipotesi che mi sembra, come minimo, piuttosto remota. Voi cosa dite,  arriverà presto anche sui nostri cantieri?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here