Risparmio energetico

Volvo CE: in anticipo sul risparmio energetico

Pederneiras, uno degli hub di produzione primaria di Volvo CE per l’America Latina, ha svolto un ruolo chiave nel raggiungimento dell’obiettivo di risparmio energetico

Oltre due anni prima del previsto Volvo CE ha raggiunto l’impegno di WWF Climate Saver del 2020, finalizzato a ridurre la quantità di energia che l’azienda produce nei suoi impianti.

La società aveva inizialmente progettato l’ambizioso obiettivo di risparmiare 40 GWh nei suoi stabilimenti dal 2014 al 2020. In realtà ne sono stati già risparmiati 44: l’energia sufficiente per alimentare quasi 1500 abitazioni per un anno intero.

Johan Wollin, Global Director for Energy Management, di Volvo CE, afferma: “Era un obiettivo ambizioso, ma eravamo fiduciosi di poterlo realizzare. Ciò rappresenta un significativo miglioramento dell’efficienza energetica del sito di produzione e ha anche contribuito a ridurre la nostra bolletta energetica di 10 milioni di SEK ogni anno. Se aggiungiamo i benefici non energetici, i risparmi accumulati negli ultimi cinque anni hanno contribuito con oltre 100 milioni di SEK di risparmi sui costi “.

Uno sforzo condiviso

Volvo CE ha raggiunto il suo obiettivo grazie a uno sforzo determinato nei suoi stabilimenti di produzione globali.

Nel frattempo, con oltre 300 pezzi di grandi impianti di produzione e 110.000 m² di superficie, ridurre l’utilizzo di energia nello stabilimento Volvo CE di Eskilstuna, in Svezia, non è facile. “Essendo più consapevoli dell’elettricità inutilizzata e apportando piccoli cambiamenti ai comportamenti quotidiani, siamo riusciti a risparmiare più di 10 GWh“, spiega Boris Radojcic, Energy Leader, presso Volvo CE. “Tutti i miglioramenti che abbiamo realizzato finora sono stati raggiunti senza investimenti né con uno molto piccolo.”

Vantaggi per tutti

Birgitta Sjögren, Project Manager dell’IVL Swedish Environmental Research Institute, afferma: “Il vantaggio più ovvio è la riduzione dei costi associati all’uso di meno energia. Volvo CE è riuscita a ottenere qualcosa di positivo per l’ambiente. Oltre a questo, lavorare con l’efficienza energetica ha comportato molti benefici non energetici, che hanno contribuito a migliorare la sicurezza, la qualità e la produttività. ”

A partire da quest’anno, tutte le aziende sono state sfidate a continuare il tasso di miglioramento del 2% di riduzione annua di energia entro il 2023“, conclude Johan. “Stiamo anche diventando più ambiziosi per quanto riguarda l’elettricità inutilizzata, rivedendo l’attuale obiettivo del 15% fino al 12% nel 2020 e poi oltre il 10% nel 2022. Oggi, abbiamo almeno tre impianti che sono già sotto il 10% come Changwon, Pederneiras e Bangalore. Insieme, continueremo a partecipare alle attività di risparmio energetico e, in ultima analisi, aiuteremo Volvo CE a raggiungere la sua missione di diventare il leader mondiale nelle soluzioni di trasporto sostenibile. “

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here