Autogru

Tutte le anteprime mondiali di Böcker

Tante le anteprime mondiali che hanno contraddistinto la recente partecipazione al Bauma di Böcker. Tra queste la gru AK 46/6000 con azionamento ibrido e il nuovo portale digitale BöckerConnect. I visitatori hanno inoltre potuto apprezzare la nuova piattaforma di lavoro da 3,5 m di larghezza dell’autogrù AK 52 e testare la gru trainata AHK 36 ottimizzata per la sicurezza personale. Per il settore elevatori largo al Junior cigolato e al modello allestito per mobili/traslochi estensibile fino a 55 m. E per chiudere in bellezza ecco il nuovo sollevatore per persone Super-Lift LX-PM.

La AK46/6000 ibrida

La gru autocarrata Böcker AK 46/6000 è stata arricchita con un nuovo allestimento ibrido, testimonianza dell’attenzione del costruttore verso temi importanti quali sostenibilità e attenzione per i consumi. Montata su autocarri da 18 o 26 t, la nuova autogrù Böcker si segnala per consumi contenuti che fanno il paio con emissioni e rumorosità ridotte, a tutto vantaggio dell’utilizzo nei centri urbani e nelle aree sensibili. Il motore elettrico da 32 kW è installato come azionamento ausiliario alla presa di forza PTO del camion e utilizza, con una selezione da 63A o 32A, sempre la massima corrente disponibile in cantiere. Grazie al potente azionamento tramite il motore elettrico, la gru può eseguire diverse funzioni contemporaneamente, assicurando la massima flessibilità operativa. A margine ricordiamo come, oltre alla AK 46/6000, Böcker metta a disposizione un gamma completa di gru autocarrate, su rimorchio e gru cingolate con motore elettrico.

AK 52  con piattaforma estensibile idraulicamente


Con un carico utile di 12 t, un’estensione di 52 m (55 m optional) e un raggio d’azione incredibile, la gru Böcker AK 52 stabilisce nuovi standard nella classe delle 26 t. In grado di sollevare 1.000 kg fino a 34 m di sbraccio e a un’altezza di 30 m, prevede un braccio  completamente estendibile idraulicamente e gestito via radiocomando. Facile da traslare e manovrare grazie all’assale posteriore sterzante, il suo design compatto e il raggio di rotazione ridotto permettono la massima flessibilità operativa persino negli spazi più ristretti. Anche utilizzata alla portata massima, il raggio di rotazione è di soli 2,2 m e la torretta sporge al massimo di 0,9 m oltre il telaio del veicolo portante. Al Bauma la AK 52 è stata presentata con una nuova piattaforma di lavoro progettata per un carico utile di 600 kg, che può estendersi idraulicamente fino a 3,5 m di larghezza e ruotare di 400°. Grazie al sistema Easy-Lock, la conversione autogrù/piattaforma può essere eseguita senza attrezzi in pochi passaggi.

La gru trainata AHK 36

Böcker è riuscita a migliorare una gru trainata già considerata al top della sua categoria. Grazie al suo modernissimo sistema dell’albero, la gru raggiunge uno sbraccio massimo di 36 m e solleva fino a 2.400 kg di carico, con un peso totale a terra di sole 3,5 t. Prestazioni eccellenti che beneficiano della combinazione di collaudati componenti in alluminio con un nuovo acciaio  ad alta resistenza. Allestita su un rimorchio a 2 assi, la AHK 36 assicura una flessibilità di livello superiore. I supporti Multiflex possono infatti essere impostati in 256 posizioni diverse e garantiscono il massimo utilizzo dello spazio disponibile in cantiere. I supporti girevoli e pieghevoli consentono di livellare la macchina in modo ottimale, direzionandola perfettamente verso il carico e permettono di lavorare anche in presenza di dislivelli della pavimentazione fino a 50 cm senza sottostruttura supplementare. I Multiflex sono combinati con il controllo Bocker EHSC in tecnologia a 32 bit che consente l’elaborazione tempestiva di tutti i comandi di controllo.

BöckerConnect

Sul fronte della digitalizzazione largo al nuovo, intelligente, portale dedicato ai clienti denominato BöckerConnect. Questo nuovo strumento è strutturato per informare, online e in tempo reale, i proprietari di gru sulla loro flotta e fornire tutti i dati rilevanti in un singolo colpo d’occhio. “Grazie a BöckerConnect”, afferma Daniele Tommasin, Responsabile commerciale di Böcker Italia, “i nostri clienti possono vedere la posizione delle loro macchine in qualsiasi momento. Per prevenire i furti, il sistema consente la configurazione degli intervalli di movimento consentiti e informa via SMS o e-mail quando una macchina lascia l’area specificata. Il server centrale memorizza anche i documenti tecnici – come schede tecniche, istruzioni operative, o piani di manutenzione – e le informazioni inerenti la persona di riferimento. Inoltre, i dati diagnostici trasmessi continuamente, i valori dei sensori e la cronologia dei servizi memorizzati nel portale, consentono una manutenzione remota differenziata e permettono un valido supporto tecnico da parte del servizio clienti Böcker”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here