Risultati & Iniziative

I progetti di Renault Trucks per l’Italia

Al centro Jean Claude Bailly con, alla sua sinistra, Giovanni Lo Bianco, attorniati dal management di Renault Trucks Italia

Un mercato importante quello italiano per Renault Trucks. Che per il 2019 punta anche sul nostro Paese, per guadagnare quote di mercato e porsi ai primi posti per gli investimenti sull’elettromobilità. Ecco quanto emerso dal tradizionale incontro di fine anno tra i vertici di Renault Trucks Italia e la stampa, nel quartier generale del Gruppo, a Boltiere (Bg). Come ha sottolineato Jean Claude Bailly, Presidente di Renault Trucks Europe, il Gruppo nel 2019 intende rafforzare la propria posizione in Europa, con un team dedicato all’Italia

La forza del Gruppo

Renault Trucks, parte del Gruppo Volvo, impiega nel mondo  9500 addetti e conta 4 stabilimenti in Francia. Nel 2017 ha registrato nel mercato europeo un volume di 49.930 unità ed è stata uno dei primi costruttori a credere nelle propulsioni alternative (il primo prototipo di veicolo elettrico è del 2008). La gamma offerta è ampia e va dai leggeri ai pesanti, passando per i medi, per soddisfare tutti gli ambiti applicativi, dalla distribuzione alle costruzioni, dal lungo raggio alla mobilità urbana.

Il 2018 è stato per Renault Trucks Italia un anno intenso, come ha sottolineato l’AD del Gruppo, Giovanni Lo Bianco. Sono stati nominati due nuovi dealer, Motortruck a Benevento e LR Truck a Salerno. Ed è stata avviata la trasformazione di alcune officine autorizzate, per garantire la totale capillarità sul territorio. Qualche numero “italiano”? 19 dealer, 1 Truck Centre e 100 officine, a formare una delle più grandi reti distributive in Italia. Le quote di mercato parlano, per il 2018, di un aumento del 6,9% nell’heavy duty (era 6,5 nel 2017), una flessione nel medium duty (dal 3,7%al 2,8%)  e un aumento nel settore dei veicoli commerciali (dal 2,0% del 2017 al 2,3% del 2018).

L’importanza dell’usato

Dal 2019 si consoliderà la strategia di Renault Trucks mirata all’usato. Con una nuova visual identity, “Used Trucks by Renaut Trucks” e nuovi corner dedicati su tutta la rete. Oltre all’istituzione di nuovi percorsi di formazione dedicati ai professionisti dell’usato di eccellenza. Bene anche il business delle soluzioni per il cliente a supporto dei prodotti offerti (contratti di servizio, finanziamenti, contratti Optifleet, corsi Optifuel, formazione…).  E bene anche l’impegno del gruppo, di concerto con Unrae, per promuovere il rinnovo del parco circolante (in Italia il più vecchio d’Europa), gli incentivi, l’innovazione tecnologica al servizio della sicurezza.

E sempre nel 2019 verranno organizzati una serie di eventi presso concessionari e clienti per promuovere la gamma Construction.

Risparmio & Sostenibilità

Renault Trucks ha lanciato la commercializzazione del T 2019, un mezzo che monta i nuovi motori Euro 6 Step D e che nella versione T 2019 offre un risparmio del 3% nel consumo di carburante rispetto alla generazione precedente. Oltre ad integrare nuovi equipaggiamenti che migliorano il comfort di guida e la vita a bordo.

I T e T High versione 2019 montano già i motori DTI 11 e DTI 13 Euro 6 Step D conformi alla normativa che entrerà in vigore il 1° settembre 2019. E dispongono di un sistema di post-trattamento di nuova generazione che integra nuovi materiali che ne aumentano il tempo di vita. È stato inserito un sensore della qualità di Adblue ed è stato eliminato il settimo iniettore. I T e T High versione 2019 possono già essere ordinati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here