Piattaforme autocarrate

Nuova stabilizzazione per la CTE ZED 21.3 JH

H Stab System, il nuovo sistema di stabilizzazione  di CTE con 4 aree di lavoro predefinite, è ora disponibile anche sul modello CTE ZED 21.3 JH.

Le caratteristiche principali di questo prodotto, possono essere sintetizzate nella compattezza del mezzo, nella stabilizzazione con H Stab System, nella versatilità del braccio.

Questo modello è ideale per numerose applicazioni grazie alla presenza del jib, dai lavori sottotetto ai cantieri che richiedono operazioni di scavalco, dalla manutenzione di stabili alle potature, ai restauri, alla pulizia delle facciate, all’installazione di insegne pubblicitarie.

La stabilizzazione variabile permette inoltre di utilizzare il giusto spazio in cantiere, grazie alla configurazione degli stabilizzatori posteriori in sagoma e la possibilità di estendere o meno gli stabilizzatori anteriori, anche alternati.

A seguito del restyling strutturale richiesto per l’adeguamento delle piattaforme agli autocarri Euro 6, nel corso degli ultimi mesi CTE ha ripresentato sul mercato i propri modelli di punta, da intendere come una vera e propria “nuova generazione” di piattaforme aeree.

Dati i pesi aumentati degli autocarri, sono stati rivisti i disegni dei bracci delle piattaforme per rientrare nei pesi complessivi e sono stati impiegati nuovi materiali e sistemi di gestione e controllo.

I nuovi bracci, costruiti con l’affidabile acciaio Strenx SSAB, sono di nuova concezione e design, con linee arrotondate e accattivanti, progettati per garantire massime performance e stabilità in altezza.

Anche i telai hanno cambiato forma per adeguarsi alle nuove sovrastrutture.

I quadri comandi sono ora custoditi in vani protettivi sottostanti il telaio per evitare danni causati da agenti atmosferici o detriti.

LE CARATTERISTICHE

CTE ZED 21.3 JH raggiunge 20,6 m di altezza di lavoro, 9,6 m di sbraccio e 250 kg di portata. Presenta un doppio pantografo, un braccio telescopico, uno sfilo e un jib. La rotazione torretta è di ± 320°, quella della navicella di 90° a destra e 90° a sinistra. I comandi sono elettroidraulici proporzionali da terra e da navicella con rampe di accelerazione e decelerazione per un controllo più fluido delle manovre. Gli stabilizzatori sono a piazzamento oleodinamico con sensori di contatto terreno. La stabilizzazione è variabile con H Stab System: stabilizzatori frontali con estensione delle traverse possono essere aperti o chiusi anche alternati, e stabilizzatori posteriori fissi in sagoma.

Il sistema H Stab System è disponibile anche sul modello CTE ZED 20.3 HV.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here