Noleggio: piccole attrezzature crescono

peer webVerona ha ospitato il Meeting Partner di Tyrolit Rental Service, invitando alcuni interlocutori commerciali per conoscere dalla viva voce degli operatori, per la maggior parte distributori edili, le impressioni e i primi risultati dopo alcuni mesi dall’inizio di questa nuova attività.

Tyrolit Rental Service si sta dimostrando per tutti i partner commerciali presenti un’ottima opportunità per migliorare non solo i fatturati, ma anche la penetrazione della loro azienda in mercati paralleli a quello delle rivendite tradizionali. Il noleggio delle piccole attrezzature, sono stati tutti concordi, vede una domanda in continua crescita, e un’offerta organizzata ed efficace stimola ulteriormente la richiesta.

Alessandro Arecco
Alessandro Arecco

I partner Tyrolit presenti al meeting hanno così manifestato le loro impressioni dopo alcuni mesi dall’inizio dell’attività con Tyrolit Rental Service. Per Alessandro Arecco di Repetto, Genova, il servizio di Tyrolit ha permesso all’azienda di entrare in contatto con clienti che prima non frequentavano il loro magazzino. Enrico Bracesso di Nuova Edilizia di Verona ha confidato che il progetto Tyrolit li sta aiutando a imparare il mestiere del noleggiatore, in stretta collaborazione con il personale di Tyrolit. Risultato: un sensibile aumento della clientela. Enrico Lanfranchi del Centro Edilizia di Bergamo, azienda già organizzata con il noleggio anche di piattaforme aeree, ha sottolineato che grazie al servizio Tyrolit nuove figure professionali come elettricisti, idraulici e artigiani sono entrate a far parte dei loro clienti.

In generale, ciò che il cliente maggiormente apprezza è che le macchine Tyrolit sono nuove – la vita economica e tecnica di queste macchine è infatti di due anni – quindi si noleggia sempre un prodotto affidabile. Lanfranchi ha aggiunto, esprimendo il pensiero di tutti i partecipanti, che un grande aiuto è arrivato dal percorso formativo sulla gestione delle macchine. Formazione e assistenza stanno anche contribuendo a rafforzare il valore del marchio Tyrolit, perché il cliente associa questo marchio a un prodotto di qualità. Un’altra testimonianza arriva da Federico Vencato di Edilvencato, di Valdagno (VI). Con il servizio Tyrolit sono riusciti a coprire una domanda di noleggio che nella loro zona non era ancora soddisfatta. Non solo, ma a breve verrà anche ampliata la gamma delle macchine, perché i clienti non si limitano più a chiedere solo le carotatrici.

I partecipanti al meeting
I partecipanti al meeting

Adolfo Agostoni di Parmiani Noleggi di Piantedo (SO), azienda già strutturata per il servizio di noleggio, essenzialmente di piattaforme, apprezza molto la possibilità di approfondire la conoscenza delle piccole macchine.  Thomas Carcereri di Edilcdp di Verona, azienda specializzata nella vendita di attrezzatura edile è cliente Tyrolit da sempre e ha anche aderito a Tyrolit Rental Service. Le cose stanno andando bene, il fatturato per le piccole attrezzature è raddoppiato in un anno, e anche loro stanno aumentando il numero delle macchine a noleggio. E ancora c’è molto da fare per promuovere la pratica del noleggio.

destraGiovanni Bazzocchi di Edilberica (VI) ha affermato che il servizio Tyrolit li ha aiutati a passare da una forma di noleggio quasi gratuita al noleggio professionale. Da quel momento la richiesta di macchine a nolo è aumentata. Carlo Lazzari, della omonima società di Trissino (VI), ha anche inserito le macchine di Tyroilit Rental Service nel sito Internet aziendale. Le nuove leve degli operatori edili sono più orientate al noleggio delle macchine, quindi l’intenzione è quella di incrementare il parco macchine, oltre a studiare con Tyrolit azioni di marketing sul territorio per offrire ancora maggiore visibilità al servizio.

Il Meeting di Verona è stato anche utile per conoscere alcuni dati di mercato (fonte Assodimi) che riguardano il settore delle piccole attrezzature. La stima del valore del mercato del noleggio è di circa 1.330 milioni (1.200 nel 2014). La piccola attrezzatura incide per il 13% sul totale (172 milioni) ma ha un mercato potenziale molto alto, come confermano le testimonianze di cui sopra.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here