Gru cingolate

La nuova gru cingolata Tadano GTC-1800EX

Si potrebbe sostenere che la nuova gru cingolata a braccio telescopico Tadano GTC-1800EX, sviluppata e costruita a Zweibrücken, sia stata già presentata a livello concettuale al Bauma 2019. Ora che Demag fa parte del Gruppo Tadano, la gru viene rilanciata come Tadano GTC-1800EX.

Tadano ha una lunga tradizione di prodotti di questo tipo e una linea di gru cingolate a braccio telescopico molto affermata. Ciò rende l’integrazione nel portafoglio Tadano della gru fabbricata a Zweibrücken un’aggiunta ideale e coerente dal punto di vista tecnologico. Tale integrazione è anche un passaggio ovvio in termini di strategia aziendale: “Il nostro obiettivo è quello di diventare One Tadano. Con la prima gru cingolata a braccio telescopico prodotta in Germania e marchiata Tadano, questa visione sta ora diventando realtà“, spiega Ingo Nöske, director Product Management per le Gru cingolate. Aggiungendo che questo rafforzerà la cooperazione futura tra colleghi tedeschi e americani del Gruppo Tadano. Il gruppo può trarre vantaggio dalle sinergie e il “meglio di entrambi i mondi” può confluire nello sviluppo di nuovi prodotti, come nel caso della gru cingolata a braccio telescopico GTC-1800EX, che dispone sia del sistema di controllo Demag IC-1 Plus sia del sistema telematico IC-1 Remote. Nöske afferma che: “Con l’integrazione della GTC-1800EX nel marchio Tadano, il “guerriero solitario”, per così dire, entra a far parte della nostra famiglia”.

Uno strumento flessibile

La gru colma il divario tra le classi di portata da 130 e da 220 tonnellate. La gru Tadano GTC-1800EX ha una capacità di sollevamento effettiva di oltre 156 tonnellate e un momento di carico massimo di 590 metri-tonnellate, il che rende questa macchina tuttofare uno strumento estremamente versatile e flessibile. All’occorrenza è possibile regolare la larghezza tra i cingoli in configurazioni sia simmetriche che asimmetriche, in modo da poter utilizzare la gru in applicazioni con spazi limitati, come i progetti di costruzione di ponti. È inoltre ideale per eseguire lavori edili, dato che è in grado non solo di muovere e retrarre componenti, ma anche di far scendere e retrarre il braccio per spostarsi sotto le strutture del tetto in modo da arrivare dove è necessario. Inoltre, è possibile sfruttare i suoi punti di forza utilizzandola come gru ausiliaria o anche nei lavori di pre-assemblaggio di turbine eoliche. E poiché, pur avendo un braccio principale lungo 60 metri, presenta diagrammi di carico eccellenti anche nel caso di sollevamenti su pendenze fino a 4°, per il suo utilizzo è richiesta meno preparazione del suolo in cantiere rispetto al caso di una gru cingolata con braccio a traliccio. Ad esempio, può sollevare ben 34 tonnellate con un raggio di dodici metri quando lavora su una pendenza di 4° tenendo il braccio principale esteso a 30 metri.

Quattro prolunghe del braccio principale

Con una lunghezza del braccio principale di 60 metri, la gru GTC-1800EX presenta già lo sbraccio più lungo della sua classe, ma, se necessario, è possibile aumentarlo ulteriormente. Sono disponibili prolunghe del braccio principale con lunghezze di 5, 11, 17 e 23 metri che possono essere inclinate meccanicamente e idraulicamente, permettendo di raggiungere una lunghezza massima del sistema di 83 metri. La prolunga da cinque metri può essere ripiegata a lato del braccio principale per il trasporto, in modo da risparmiare spazio.

Azionamento dei cingoli maneggevole

Oltre a una grande capacità di sollevamento, la gru GTC-1800EX offre quasi la stessa manovrabilità e facilità d’uso di un escavatore con i suoi pedali di marcia. La possibilità di utilizzare i joystick per controllare i cingoli rende i comandi della macchina particolarmente agevoli e completi. Tutto ciò è realizzabile grazie all’eccezionale potenza di trazione della macchina e all’impiego dei robusti componenti dei cingoli B9HD compresi i pattini piatti o dotati di doppie costole di aggrappamento. Con questo robusto design, caratterizzato da un sistema di trazione potente, questa gru dispone di una forza di trazione pari a 1450 kN, la più elevata della sua classe. Tale forza di trazione è molto più elevata anche di quella dei modelli più grandi della concorrenza nella classe da 220 tonnellate e permette alla gru GTC-1800EX di girare sul posto sotto carico, anche utilizzando la larghezza tra i cingoli più stretta. La gru è in grado di superare pendenze fino a 50%, mentre la velocità massima di traslazione è di 2,3 km/h e l’altezza libera da terra è di 420 millimetri.

Tra le caratteristiche di maggiore spicco vi sono anche le diverse larghezze dei cingoli, con tre punti di fissaggio a 3,5, 4,75 e 6 metri, oltre a larghezze dei cingoli a variazione continua, utilizzabili anche in configurazione asimmetrica. I cingoli possono essere regolati sia a veicolo fermo che durante la traslazione, mentre il sistema di bordo tiene sotto controllo i parametri rilevanti per assicurare che la gru si mantenga entro la configurazione consentita. La macchina è dotata di un sistema di controllo intelligente che si basa sul collaudato sistema Demag IC-1 Plus che determina automaticamente la massima capacità di sollevamento consentita tenendo conto di una serie di fattori, tra cui inclinazione del terreno, angolo di rotazione e regolazione dei cingoli.

Un design ottimizzato per il trasporto

L’ingombro per il trasporto della gru nella configurazione di base è di tre metri in altezza e larghezza e ciò rende la GTC-1800EX una gru straordinariamente compatta per la sua classe. L’unità trasportabile più pesante raggiunge le 47 tonnellate. Tuttavia, se necessario, questo peso può essere ridotto a 42 tonnellate semplicemente rimuovendo le travi scorrevoli utilizzate per regolare la larghezza tra i cingoli. Le due unità cingolate hanno un peso lordo di circa 18,5 tonnellate ciascuna, se equipaggiate con pattini da un metro; le due unità centrali di zavorra pesano 7,5 tonnellate ciascuna e i contrappesi, compresa la piastra di base, pesano 45 tonnellate. Il peso massimo di esercizio della gru è di quasi 150 tonnellate.

Allestimento efficiente

I progettisti hanno attribuito enorme importanza alla sicurezza e all’ergonomia per quanto riguarda l’allestimento della gru. Poiché è possibile controllare la maggior parte delle fasi di montaggio dalla cabina o utilizzando il telecomando, il manovratore non è costretto a lavorare nella zona di pericolo.

Inoltre, la maggior parte dei raccordi idraulici sono ad innesto rapido, il che consente di lavorare in modo rapido ed efficiente. La gru GTC-1800EX è dotata di stabilizzatori a installazione permanente, compresi i piedi di appoggio, che consentono di scaricare facilmente la gru di base da un rimorchio a pianale ribassato.

Inoltre, l’operazione di autoassemblaggio della gru GTC-1800EX comprende l’installazione di due contrappesi centrali da 7,5 tonnellate sul carro, i telai delle unità cingolate, la pila di contrappesi da oltre 45 tonnellate sulla torretta e il secondo argano.

Ergonomia in ogni aspetto

La GTC-1800EX è concepita per garantire un facile accesso per un’esecuzione sicura e agevole dei lavori sulla gru. Ciò trova conferma durante il trasporto, l’allestimento e l’esercizio della gru, anche quando si regolano i cingoli, poiché la posizione delle piattaforme grigliate a installazione permanente si adegua in modo automatico. È anche possibile rifornire la gru di carburante mentre si trova su un rimorchio a pianale ribassato, ed è facile accedere alla cabina durante l’allestimento per avviare la macchina per l’autoassemblaggio. Le scale fisse e i punti di fissaggio per le scale non fisse in dotazione sono collocati in modo strategico sul corpo della gru per consentire l’accesso ai componenti chiave durante tutte le fasi. La gru è dotata anche di punti di ancoraggio per il sistema di protezione anticaduta individuale in corrispondenza dei punti previsti per l’appoggio delle scale.

Motore potente ed ecocompatibile

La gru GTC-1800-EX è azionata da un motore MTU a 6 cilindri con 230 kW di potenza e 1300 Nm di coppia. Questo motore è conforme alle specifiche EU Stage V e alle specifiche Tier 4 Final per il mercato USA. Sono previste due modalità di funzionamento particolarmente interessanti: alla velocità di 1500 giri/min, il motore diesel funziona in modalità ECO ottimizzando il consumo di carburante, mentre a una velocità di 1800 giri/min, interviene la funzione Power Boost. Tale funzione consente di ottenere un notevole aumento di potenza per effettuare con la gru movimenti simultanei a potenza o velocità elevate.

I due argani della GTC-1800EX offrono anche una caratteristica tecnologica unica. L’argano principale e quello ausiliario sono tecnicamente identici, entrambi sono dotati di fune metallica di 245 metri di lunghezza e 26 millimetri di diametro, con un tiro diretto elevato di 13,9 tonnellate. Il tiro elevato della fune metallica rende possibile il sollevamento di carichi pesanti con un ridotto numero di passaggi, risparmiando tempo durante l’allestimento e il riavvolgimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here