Aste e Anniversari

I primi 60 anni di Ritchie Bros festeggiati a Caorso

Il signor Gallo, cliente storico di Ritchie Bros (al centro) festeggia i 60 anni della casa d’aste

L’asta Ritchie Bros. di Caorso (PC) che si è appena conclusa, ha coniugato passato futuro. Da un lato i festeggiamenti per i 60 anni di attività dell’azienda. Dall’altro il costante incremento delle offerte online e la molteplicità dei canali di vendita proposti dalla multinazionale canadese.

Un parco macchine di qualità, vario e ricco per tutti I settori. I macchinari, per lo più provenienti da clienti italiani, sono stati venduti ognuno senza prezzo minimo di partenza al migliore offerente. È questo il sistema della aste Ritchie Bros. in tutto il mondo ed è questo il sistema che oltre 200 aziende di diversa natura hanno scelto per vendere I propri macchinari, certi di raggiungere un pubblico di acquirenti mondiale.

Un cliente storico

Durante l’asta del 4 ottobre, la vendita in rampa si è interrotta per pochi minuti per festeggiare i 60 anni di attività dell’azienda. Sul palco è salito uno dei clienti storici della Ritchie Bros, il signor Gallo della ditta Nord Tractors. Che è stato simbolicamente premiato come testimonial delle relazioni di fiducia durature che Ritchie Bros instaura con i propri clienti. Non è mancato un momento di convivialità con il taglio della torta a forma di 60 e la vendita di magliette e cappellini con il logo 60 Years. Il ricavato è stato interamente devoluto in beneficenza per il progetto Chikowa Youth Development Centre. Ritchie Bros sostiene infatti una scuola professionale in Zambia che si occupa di fornire una formazione in ambito edile ed agricolo ai ragazzi della comunità locale.

Qualche numero

L’asta di ottobre ha visto più di 1550 clienti registrati provenienti da 63 Paesi. Tutti i Paesi Europei, il Sud America con Cile e Argentina, Canada , Usa, Vietnam, Fiji e Thailandia, Camerun, Libia e Nigeria. Gli italiani hanno fatto la parte del leone, acquistando oltre la metà dei 2900 lotti in vendita. Polonia, Romania, Belgio e Olanda seguono nella classifica dei Paesi compratori. In forte crescita la presenza di piccole aziende di utilizzatori finali. Segno che sempre più persone si avvicinano a questo modo di vendita basato sulla trasparenza del “visto e piaciuto”.

Tra i protagonisti dell’asta citiamo il sollevatore telescopico Manitou MRT2150 Privilge+ mai usato venduto a 137.000 Euro. Il trattore agricolo New Holland T7040 del 2011 venduto a 57.000 Euro. I due escavatori Volvo EC460CL entrambi mai usati venduti a 185.000 Euro l’uno.  L’escavatore da demolizione Hitachi ZX460 venduto a 100.000 Euro. L’autocarro scarrabile Mercedes-Benz Actros 4146 venduto con la betoniera e la vasca ad 88.000 Euro.

Il trend

Si conferma il trend che vede in costante aumento la partecipazione online all’asta, scelta non solo dal pubblico straniero ma anche da quello italiano. Oltre il 50% degli acquisti è infatti stato effettuato online tramite il sito Ritchie Bros. Molti clienti continuano però a scegliere la partecipazione dal vivo all’asta: un evento unico nel panorama italiano che garantisce la vendita in un unico giorno di oltre 800 macchinari al ritmo incessante della voce del banditore. Le macchine sfilano in rampa di fronte alla platea e i “bid catcher” non perdono un’offerta, garantendo che ogni mezzo venga venduto al valore di mercato dettato dagli offerenti sul posto e online.

Appuntamento all’ultima asta del 2018 in programma presso la sede Italiana di Caorso (PC) il 4 e 5 dicembre 2018.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here