Autogru

Con Liebherr il sollevamento è in tandem

per web“Anthem of the Seas” è la più grande nave da crociera mai costruita in Germania ed è lunga 348 metri. Naviga battendo bandiera americana dall’aprile scorso e può ospitare 4180 passeggeri e un equipaggio di 1500 persone.

Per trasportarla  fuori dalla Hall 2 dei cantieri navali  Meyer di Papenburg (Bassa Sassonia, a, confine tra Germania e Olanda), l’impresa Gertzen ha utilizzato  due autogru Liebherr LTM 1750-9.1  da 750 ton una di proprietà l’altra noleggiata dalla società Thomen.

SinistraViste le dimensioni delle nave la gondola “North Star” di 110 tonnellate che porta i passeggeri ad un’altezza di 90 metri sopra il livello del mare è stata installata alla sommità del ponte solo dopo un lungo lavoro in notturna ad opera delle due autogru.

A complicare il già difficile compito sono intervenute le condizioni meteo, con  violente raffiche di vento che hanno ritardato il già stringato programma dei lavori.  Solo alle 3 del mattino  il lavoro è stato completato, seguito con curiosità da centinaio di curiosi.

La nuova tutto terreno LTM 1750-9.1 viene esposta per la prima volta al Bauma 2013. L’autogrù da 750 t completa la gamma Liebherr compresa tra i modelli LTM 1500-8.1 e LTM 11200-9.1. Uno dei vantaggi di questa nuova autogrù Liebherr sono i tempi di allestimento piuttosto ridotti ed è stato indubbiamente questo uno dei motivi che l’hanno fatta preferire ad altri modelli in questo spettacolare lavoro di sollevamento.

Grazie all’ampia disponibilità di equipaggiamento, questa gru può essere utilizzata nelle situazioni più svariate. Con il braccio telescopico da 52 m, il sistema tirantato Y nonché i vari falconi tralicciati la gru può essere allestita con diversi sistemi braccio e raggiungere altezze sotto gancio fino a 154 m e raggi di lavoro fino a 112 m. Il falcone a volata variabile può essere montato con elementi da 3,5 m ciascuno fino a 91 m. Il falcone fisso tralicciato raggiunge un massimo di 62 m ed è inclinabile (idraulicamente come optional) anche sotto carico. Uno speciale falconcino con una portata di 56 t è disponibile per l’utilizzo sia con il braccio telescopico, sia con falcone fisso che a volata variabile. Per tutti i falconi sono previste in ogni caso delle tabelle di carico inserite nel limitatore LICCON.

TestoIl braccio tirantato Y aumenta notevolmente le portate della LTM 1750-9.1, soprattutto nel caso in cui si utilizzino sistemi di braccio lunghi; tale incremento deriva dal miglioramento della stabilità laterale. Un sistema di funi, la cui lunghezza è gestita da dei cilindri, permette di mantenere il braccio, costantemente sotto sollecitazioni laterali, sempre in una posizione diritta.

 

Nel carro la trazione della LTM 1750-9.1 è comandata da un motore Diesel a otto cilindri Liebherr da 500 kW / 680 CV e un convertitore di coppia 3.000 Nm. Cambio a 12 marce ZF-TC-Tronic. Per movimenti di manovra in cantiere è previsto anche un convertitore di coppia. Come freno rallentatore sono previsti sia un Intarder integrato nel cambio, che un freno elettrico a correnti parassite (TELMA). Come tutte le gru tutto-terreno Liebherr attualmente in produzione, anche la LTM 1750-9.1 è dotata di freni a disco  che contribuiscono a rendere la gru più sicura.

La sovrastruttura è dotata invece di motore diesel Liebherr a 4 cilindri in linea da 270 kW / 367 CV e una coppia massima di 1.720 Nm. Le movimentazioni della gru vengono garantite da comandi servoassistiti e gestititi diesel-idraulicamente attraverso cinque pompe a pistoni assiali a portata variabile. Gli argani e la rotazione ralla vengono gestiti da un sistema idraulico a circuito chiuso al fine di migliorare la manovrabilità. Sono possibili contemporaneamente quattro movimentazioni di lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here