Cantieri

Wirtgen per Bundesgartenschau 2019

AperturaMancano ancora quattro anni al giorno in cui a Heilbronn, in Germania, aprirà i battenti la Bundesgartenschau 2019, la mostra nazionale di giardinaggio e di architettura del paesaggio organizzata a cadenza biennale, ogni volta in una location diversa. I lavori nel sito espositivo sono però iniziati già nel 2014. Varie macchine di Wirtgen Group stanno stabilizzando il suolo dell’intera area. Tra di esse: due stabilizzatrici semiportate Wirtgen WS 250, un rullo monotamburo Hamm H 20i e uno spandilegante Streumaster SW 16 TC.

Con forza irruente i 104 denti del rotore di miscelazione scarificano il terreno frammisto di detriti da demolizione, un sottofondo certamente non ideale. Eppure sminuzzano in poche frazioni di secondo calcestruzzo, pietre e terra, amalgamando i residui con la calce viva previamente sparsa fino a ottenere una massa omogenea. Il tutto si svolge in modo udibile ma quasi invisibile: la stabilizzatrice Wirtgen WS 250 semiportata posteriormente da un trattore compie i suoi giri quasi senza sollevare polvere.

per webMentre in alcune aree del futuro sito espositivo si stanno ancora eseguendo i lavori di sterro, altrove si può già procedere alla preparazione del terreno di costruzione. “Considerando l’estensione totale del sito da bonificare, avremmo potuto ricorrere anche a una stabilizzatrice semovente”, spiega Ingolf Klärle, capo filiale della Wolff & Müller. In effetti, la completa gamma di prodotti Wirtgen offre per ogni applicazione la soluzione giusta. Con la compatta WR 200i, la tuttofare WR 240i e la potente WR 250 sono possibili, a seconda della natura del terreno, produzioni giornaliere comprese tra 1000 e 12 000 m². Inoltre le performanti macchine della serie WR si fanno apprezzare anche negli interventi di riciclaggio a freddo, essendo in grado di ripristinare in modo economico le pavimentazioni stradali ammalorate.

Ciò nonostante la Wolff & Müller ha optato per due stabilizzatrici semiportate: “Poiché possiamo lavorare il terreno solo a tratti, con le due WS 250 siamo molto più flessibili”, ha spiegato Klärle.

Il supervisore dei lavori Philip Kircher (a sinistra) e il capo filiale Ingolf Klärle (al centro) della Wolff & Müller con Christian Goralczyk della Wirtgen Augsburg.
Il supervisore dei lavori Philip Kircher (a sinistra) e il capo filiale Ingolf Klärle (al centro) della Wolff & Müller con Christian Goralczyk della Wirtgen Augsburg.

Assieme alle stabilizzatrici semiportate Wirtgen sono giunti in cantiere anche un nuovo spandilegante Streumaster SW 16 TC e due trattori Fendt – tutti forniti dalla Wirtgen Augsburg, una delle quattro società di distribuzione e assistenza di Wirtgen Group in Germania che da anni collabora con Wolff & Müller.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here