Fatturati

Wacker Neuson: forte crescita del fatturato

Il Gruppo Wacker Neuson ha registrato una notevole crescita nell’anno fiscale 2022. Nonostante lo scoppio della guerra in Ucraina e il conseguente aumento della pressione sul contesto economico nel corso dell’anno, il Gruppo ha potuto proseguire nel suo percorso di crescita. I ricavi sono aumentati ancora una volta significativamente rispetto all’anno precedente del 20,7%a2.252,4milioni di euro (2021:1.866,2 milioni di euro).
Sullo sfondo di condizioni generalmente difficili, possiamo essere molto soddisfatti della nostra performance aziendale nel 2022“, spiega il Dr. Karl Tragl, Presidente del Consiglio di amministrazione e CEO del Wacker Neuson Group. Un aumento significativo dell’inflazione, guidato dall’aumento dei prezzi dei materiali, dallaumento dei costi del personale e dellenergia, combinato con i problemi in corso nelle catene di approvvigionamento e gli imponderabili che circondano la guerra in Ucraina, hanno posto numerosi ostacoli sulla strada della nostra attività quotidiana, che abbiamo superato con successo. Importanti progetti strategici, come lintegrazione del Gruppo Enar, la significativa espansione delle nostre capacità produttive e la costruzione di un nuovo stabilimento in Serbia, sono stati costantemente portati avanti da noi nel 2022 e garantire la redditività futura e il successo del nostro Gruppo“.
I ricavi nella regione Europa (EMEA) sono aumentati a 1.709,9 milioni di euro, con una crescita del 15,7% (2021: 1.477,5 milioni di euro). I ricavi sono stati quindi ancora una volta a un livello record. Oltre al mercato interno della Germania, i principali driver di fatturato includevano i principali mercati delle macchine da costruzione di Francia e Regno Unito. Questultimo ha mostrato ancora una volta una forte domanda per linnovativo dumper. Tuttavia, anche i paesi dellEuropa orientale e la maggior parte dei paesi del Nord Europa hanno registrato una crescita a due cifre. I mercati dellEuropa meridionale non hanno registrato una performance mediamente altrettanto forte, ma hanno comunque mostrato un andamento generale soddisfacente, essendo cresciuti in modo sproporzionato nellanno precedente allindomani delle prime ondate della pandemia. Lattività con attrezzature compatte per il settore agricolo con i marchi Kramer e Weidemann è rimasta dinamica. Altrettanto bene nelle Americhe e nella regione Asia-Pacifico. 

Ulteriore crescita nel 2023

Il quartier generale di Wacker Neuson a Monaco di Baviera

Abbiamo iniziato il nuovo anno fiscale con un portafoglio ordini continuo e una buona domanda. Sullo sfondo dei problemi della catena di approvvigionamento in corso, garantire la nostra capacità di fornire ai nostri clienti rimane un obiettivo chiave nel 2023“, chiarisce Christoph Burkhard, CFO del gruppo Wacker Neuson. Allo stesso tempo, unefficace gestione del capitale circolante è un tema centrale nella nostra agenda alla luce delle numerose sfide macroeconomiche“.

Un portafoglio ordini record e una domanda costantemente elevata di attrezzature leggere e compatte per i settori edile e agricolo forniscono una buona base per lazienda per mantenere un solido sviluppo operativo. Il Comitato esecutivo prevede un fatturato compreso tra 2.300 milioni di euro e 2.500 milioni di euro nellanno fiscale 2023, corrispondenti a tassi di crescita compresi tra il 2 e l’11% rispetto allanno fiscale 2022. Il margine EBIT dovrebbe essere compreso tra il 9,5 e il 10,5%. Ciò include un effetto eccezionale sugli utili nella fascia inferiore a due cifre in milioni di euro derivante dalla vendita di attività non correnti non più necessarie per la gestione, che è stata completata nel gennaio 2023 e che, secondo la pianificazione originaria, era prevista per il 2022.