Frese

W 220 Fi : lavoro perfetto in due passate

In Illinois (USA), la fresa W 220 Fi  di Wirtgen ha  asportato un piano viabile completo in due passate. Grazie al comando della macchina Mill Assist, i lavori di fresatura si sono svolti con una particolare economicità. Il Wirtgen Performance Tracker ha gestito l’elaborazione e la documentazione in maniera accurata.  

Nel risanamento della rampa di accesso e di uscita della strada interstatale 55 a Bolingbrook, l’impresa di costruzione stradale esecutrice ha optato per una W 220 Fi da 812 CV, poiché l’impegnativo intervento di fresatura richiedeva una grande produttività e un’alta efficienza. Per distribuire le enormi riserve di potenza della fresa in modo adeguato alle esigenze tra i diversi componenti della macchina, il Mill Assist ha regolato dinamicamente il punto di funzionamento della macchina. Questo significa che ha adattato automaticamente il numero di giri del motore diesel e dei tamburi di fresatura, la trazione, l’avanzamento della macchina e il consumo d’acqua al variare delle condizioni in cantiere.

Un’ampia gamma applicativa

Mill Assist controlla automaticamente anche il cambio a due gamme di rapporti innestabili sotto carico Dual Shift. In collegamento con il motore diesel e le velocità di rotazione del tamburo di fresatura possono essere aumentate o diminuite. Alla luce della gamma di velocità di rotazione del tamburo di fresatura decisamente aumentata, le frese della nuova serie F sono in grado divenire incontro a molteplici esigenze applicative.

Secondo Mark Lindbloom, dirigente della K-Five Construction, anche il sistema di propulsione della W 220 Fi ha svolto un ruolo imporrante per la decisione di acquisto. “Abbiamo trovato interessante il cambio a due gamme di rapporti innestabili sotto carico, che trasferisce i cavalli vapore sulla strada tanto sulle sezioni più lunghe [e con profondità di fresatura ridotte] quanto nei lavori con grandi profondità di fresatura”. In questo modo, nella gamma inferiore di velocità di rotazione del tamburo di fresatura è possibile risparmiare carburante e ridurre l’usura dei denti. Nella gamma superiore di velocità di rotazione del tamburo di fresatura è possibile ottenere una qualità elevata dell’aspetto della superficie fresata, anche con grandi rese superficiali.

Una strategia che paga

Nell’asportazione completa in due strati in Illinois, la W 220 Fi era equipaggiata con un tamburo di fresatura standard largo 2,5 m e dotato di 196 denti a codolo rotondo. L’intervento doveva essere svolto ottimizzando i costi. La W 220 Fi ha operato pertanto in modalità Eco, una delle tre strategie di lavoro che possono essere scelte dal conducente delle nuove frese grandi Wirtgen. In modalità Eco, il Mill Assist ricerca sempre il punto di funzionamento della macchina con il consumo di carburante e di denti più conveniente per metro cubo di materiale fresato. Allo stesso tempo, le emissioni di CO2 e di rumore vengono ridotte. Il capomastro Ed Mesko ha tratto pertanto un bilancio positivo dei lavori di fresatura: “La W 220 Fi dispone di molte funzioni che semplificano il lavoro del guidatore e dei lavoratori a terra. È dotata di molte tecnologie e di una grande potenza”.

Il  Wirtgen Performance Tracker

La dotazione della fresa comprende anche un Wirtgen Performance Tracker (WPT), che determina con precisione la prestazione di fresatura superficiale, il volume di fresatura e i valori di consumo della macchina. Tutti i dati importanti sulle prestazioni e sui consumi vengono visualizzati sul posto di comando per il conducente. Immediatamente dopo la conclusione dei lavori di fresatura, i dati vengono inviati al gestore della macchina via e-mail in una relazione generata automaticamente. “Quando acquistiamo una macchina, cerchiamo affidabilità, versatilità, valore e potenza. La W 220 Fi offre tutte queste caratteristiche, mentre il WPT rappresenta un importante potenziamento tecnologico, che ci consente di misurare molto precisamente le nostre prestazioni”, spiega Lindbloom. “In passato avevamo già impiegato dei sistemi telematici, ma mai di questo livello. Siamo certi che la tecnologia ci aiuterà ad aumentare la nostra efficienza”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here