Volvo CE: così ti servo il cantiere

Quando lo spazio scarseggia entrano in scena i nuovi escavatori compatti girosagoma di Volvo Construction Equipment (ECR25D, ECR58D e ECR88D) che, con un raggio di rotazione ridotto, si adattano a spazi piccoli e circoscritti. Nonostante le loro dimensioni contenute gli escavatori compatti della serie D vantano prestazioni di scavo, forza di strappo e di penetrazione nonché capacità di sollevamento equiparabili a quelle delle controparti di dimensioni maggiori. Queste macchine sono dotate inoltre di motori in grado di assicurare prestazioni superiori e consumi ridotti.

Muoversi all’interno del cantiere non è mai stato così facile grazie a queste macchine compatte dotate di una funzione automatica di marcia a due velocità per una trazione ottimizzata, oltre a pedali di traslazione idraulici per un controllo semplice e preciso del cingolo. Oltre a queste caratteristiche, il modello ECR25D vanta un’elevata mobilità: può essere trasportato con un massimo di tre benne e un martello idraulico su un piccolo rimorchio pesando comunque meno di 3,5 tonnellate, rimorchio incluso. Quattro punti di fissaggio facilmente accessibili contribuiscono ulteriormente ad assicurare un trasporto semplice e sicuro.

Per offrire le macchine più versatili possibili nei cantieri di demolizione, Volvo Construction Equipment (Volvo CE) ha lanciato al Bauma  tre nuovi modelli di escavatore a sbraccio super elevato, tutti costruiti per soddisfare i severi requisiti della demolizione in altezza: il modello EC380DHR con sbraccio di 21 m, il modello EC480DHR con sbraccio di 27 metri e il modello EC700CHR con sbraccio di 32 m. Tutte le macchine HR Volvo possono montare equipaggiamenti a sbraccio elevato (HR) e la configurazione standard braccio-avambraccio. La capacità di passare da un tipo di configurazione braccio-avambraccio all’altro con semplicità agevola un ritorno più elevato degli investimenti dei clienti. Inoltre, un giunto idraulico modulare consente di sostituire rapidamente (in 30 minuti) l’attrezzatura di demolizione con quella standard, incrementando l’uso della macchina in progetti che non richiedono uno sbraccio elevato.

Infine le macchine stradali: grazie al motore certificato Stage IIIB e al nuovo design, la vibrofinitrice Volvo ABG P6870C vanta ora una maggiore silenziosità, produttività e minori consumi di carburante fino al 30%, pur riducendo le emissioni di CO2; tutte caratteristiche che la rendono ancora più adatta alle più complesse attività di pavimentazione.

Ecco lo show di Volvo al Bauma 2013 >>>

Vimeo: please specify correct url

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here