Compattazione

Un autentico tuttofare

OLYMPUS DIGITAL CAMERAdi Cristiano Pinotti

A Montichiari, in provincia di Brescia, abbiamo visto all’opera un rullo vibrante monotamburo Bomag BW177 D-5, il primo modello della Serie 5 attivo in Italia. Macchina poliedrica è in grado di dare il meglio di sé in molteplici circostanze: dalle aree urbane al giardinaggio, dall’edilizia del sottosuolo alla costruzione di strade rurali.

Il cantiere bresciano è un’area di circa 8.000 metri quadrati sulla quale verrà costruito (autentica rarità in questo periodo) un nuovo capannone industriale prefabbricato, da 6.000 metri quadrati, volto ad ampliare l’attività di una grande ferramenta di Montichiari. L’impresa Tononi Gian Maria & Figli si è occupata della rimozione del verde e, al momento della nostra visita, era impegnata nella realizzazione del nuovo rilevato, mentre la costruzione del capannone sarà effettuata da una società specializzata.

Classica azienda a conduzione familiare, l’impresa protagonista di queste pagine è stata fondata da Gian Maria Tononi come società dedita ai trasporti. Con l’ingresso dei figli nell’attività, l’impresa di Carpenedolo (Bs) nel 1975 ha acquistato una piccola cava e le prime macchine movimento terra. Oggi la società bresciana si occupa di scavi, movimento terra, demolizione, fornitura di inerti, trattamento materiali, rilievi, massicciate e trasporto conto terzi. Il parco macchine comprende alcuni escavatori cingolati (tra i quali spicca il 215 New Holland anch’esso al lavoro nel cantiere di Montichiari), miniescavatori, pale gommate, una minipala cingolata, un dozer e vari autocarri, compreso un tre assi scarrabile. Nel 2014 la società ha acquistato il primo rullo Bomag monotamburo BW177 D-5.

 

Una scelta convinta e soddisfatta

Narciso Tononi (a sin) socio della Tononi Gian Maria e Figli e operatore del rullo Bomag, con Morris Entrade di Maren
Narciso Tononi (a sin) socio della Tononi Gian Maria e Figli e operatore del rullo Bomag, con Morris Entrade di Maren

Narciso Tononi, socio della Tononi Gian Maria e Figli e operatore del rullo Bomag, è la persona giusta per un parere sincero. Sceso dalla cabina del rullo e tolti gli occhiali da sole, ci accoglie con un sorriso franco e la voglia di parlare della sua nuova macchina. “Anche se è praticamente nuovo – esordisce – dopo i primi cantieri posso dire che abbiamo operato una scelta corretta. La nostra è un’attività mista, comprendente piccoli piazzali ma anche interventi di una certa importanza. E una macchina come questa, molto compatta ma produttiva, va sempre bene. Anche in caso di cantieri particolarmente grandi possiamo optare per il noleggio di una macchina più grossa, oppure procedere con qualche passata in più. Sono sincero: quando abbiamo cercato il rullo, ci è sembrato giusto visionare anche la concorrenza. Nella scelta il fattore prezzo non è stato determinante, anche perché le variazioni erano piuttosto contenute, è stata invece fondamentale la compattezza della macchina e le prestazioni. Poi Bomag è un marchio che non ha bisogno di tante presentazioni e se non bastasse in queste nuove macchine ha migliorato una cabina che era già di ottimo livello. Infatti rispetto ai modelli precedenti e anche ad altri mezzi che abbiamo noleggiato, il nuovo BW177 D-5 si caratterizza per una visibilità certamente migliorata, il posto guida è insonorizzato e le vibrazioni sono praticamente inesistenti. È davvero un piacere usare questa macchina”.

Comfort e semplicità

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl comfort sottolineato da Tononi è del resto sempre stato un cavallo di battaglia di Bomag ed è riscontrabile anche nei rulli per asfalto. Il posto cabina del nuovo BW177 D-5 è montato su supporti elastici, è molto ammortizzato e l’operatore ha tanto spazio a disposizione per lavorare senza fatica, regolando il sedile e il volante a piacimento. Ottimo il sistema di ventilazione, mentre la nuova radio con dispositivo vivavoce elimina qualsiasi distrazione. E se la salita da entrambi i lati incrementa il comfort quotidiano, decisamente apprezzabile l’eccellente visibilità che permette di guidare velocemente e senza fatica, aumentando così la sicurezza in cantiere. Allo stesso tempo tutti gli elementi di comando sono ben posizionati e facilmente accessibili e vanno a confermare il concetto di facilità di utilizzo tipico dei rulli Bomag. Due fari di lavoro anteriori e posteriori offrono una visuale totale anche nei cicli di lavoro notturni.

La facilità Bomag è poi evidente per quanto concerne gli aspetti manutentivi che prevedono lunghi intervalli e pochi punti di manutenzione. Vale poi la pena di sottolineare come non esistano necessità di ingrassaggio giornaliere (neppure per lo snodo), ma sia necessario solo un semplice controllo visivo dei livelli. Il cofano può essere aperto completamente senza l’ausilio di alcun attrezzo.

Un tuttofare che consuma poco

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIdeale su tutti i tipi di terreno – con il tamburo liscio per ghiaia e sabbia, il tamburo a piedi di montone per materiale coerente e il kit gusci a piede di montone per la massima flessibilità di impiego – il BW177 D-5 si destreggia abilmente per piccoli e medi lavori in terra e su strati di rilevato sottili e medi. L’eventuale presenza di pendii o cucuzzoli viene superata con facilità in virtù di un’elevata altezza da terra. Mentre lo snodo oscillante articolato garantisce il pieno contatto con il terreno in qualsiasi momento e, quindi, la massima trazione. Il motore è emissionato Tier IV Final e beneficia, di serie, della funzione Ecomode che adatta il numero dei giri all’intensità di lavoro riducendo il consumo di carburante del 30%.

Paolo Piroddi
Paolo Piroddi

“Inoltre – interviene Paolo Piroddi, tecnico Bomag – la macchina anziché avere solo due trazioni, una da lavoro e una da trasferimento, ha cinque modalità di trazione. Di conseguenza scegliendo la modalità adeguata al lavoro da svolgere, si ha sempre una macchina tarata sulle specifiche necessità e si risparmia sul carburante. A livello di consumi è poi particolarmente interessante la funzione, opzionale, di arresto motore che spegne il propulsore dopo un tempo di fermo predefinito”.

 

La compattazione

OLYMPUS DIGITAL CAMERALa regolazione automatica della compattazione è affidata al Bomag Variocontrol che permette di raggiungere velocemente il valore di compattazione richiesto semplicemente selezionandolo e procedendo con il lavoro. L‘ampiezza viene adattata automaticamente alla potenza di compattazione necessaria. E una volta raggiunta la compattazione richiesta, l‘ampiezza attiva viene ridotta in automatico. Un adattamento alle condizioni reali in pochi secondi che garantisce, quindi, una compattazione omogenea. Inoltre il Variocontrol offre  la possibilità di selezionare manualmente l’ampiezza in caso di necessità di una compattazione più delicata.

“Tra gli optional – sottolinea Piroddi – è da evidenziare il Terrameter che fornisce in ogni momento un’indicazione attendibile sul valore di compattazione. I punti deboli vengono rilevati con precisione e la fine della compattazione è segnalata in modo chiaro e inequivocabile all’operatore, che evita così passate superflue. La stampante permette di documentare i valori di compattazione EVIB in MN/m2 per ogni passata”. Al fine di certificare i valori di compattazione su tutta la superficie Bomag mette anche a disposizione, in via opzionale, il sistema BCM 05 che memorizza i valori EVIB dell’intero cantiere. Corsia per corsia, strato per strato è così possibile tenere sotto controllo l’avanzamento della compattazione in tempo reale sul grande display. Grazie alla rappresentazione a colori, l’operatore vede immediatamente quali zone sono già state compattate e i dati possono essere trasmessi tramite chiavetta USB all’ufficio del cantiere, per essere analizzati e archiviati. Con il BCM 05 positioning è inoltre possibile abbinare i valori ai dati di localizzazione trasmessi dal ricevitore GPS Bomag StarFire.

Il concessionario

Foto BOX ConcessionarioCertamente nella scelta del rullo ha giocato un ruolo importante anche l’ottimo rapporto tra l’impresa e Maren, il concessionario Bomag con sede a Rogno (Bg) e con tre filiali in Lombardia. Nata nel 1961 come officina di riparazione per macchine movimento terra, la società nel tempo è cresciuta diventando concessionario e noleggiatore di macchine movimento terra, edili e stradali. Il servizio post vendita è garantito da un magazzino ricambi con oltre 20.000 articoli e da un’assistenza tecnica organizzata sia per gli interventi presso le proprie officine sia per quelli in cantiere grazie a oltre 15 officine mobili attrezzate. Maren offre anche il servizio di noleggio con un parco macchine di circa 300 unità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here