Cantieri

Simex ad alta produttività

Apertura

Vimeo: please specify correct url

Partendo da un lavoro eseguito negli States con un compattatore a ruota vibrante Simex CT 2.8, facciamo il punto con Federico Tamburri sull’evoluzione aziendale e di prodotto dell’azienda.

Negli Stati Uniti, nello Iowa i terreni sono famosi per la loro fertilità. La composizione del suolo però non si addice alla dispersione delle acque meteoriche, che proprio nella fine granulometria e nel basso livello di permeabilità (inferiore a 5 pollici/ora, cioè 12,7 cm, secondo gli indici AASHTO) trova una condizione non favorevole. Se a questo si aggiunge inoltre come lo stato sia caratterizzato da precipitazioni medie annue che eccedono i 50 cm, si comprende come il drenaggio dei sottofondi delle viabilità sia un elemento di grande importanza per la durata delle opere e per la sicurezza della circolazione. Nell’ambito di un piano generale che prevede forti investimenti per la realizzazione di nuove infrastrutture, così come l’adeguamento e la manutenzione di quelle esistenti, il dipartimento dei Trasporti dell’Iowa (Iowa DOT) sta realizzando una serie di interventi mirati appunto a migliorare anche il sistema di dispersione delle acque che potrebbero accumularsi nei sottofondi stradali. Come avviene da anni e con tecnica consolidata, per le viabilità già esistenti si tratta di creare opportuni sistemi di drenaggio, lungo le banchine, realizzati con tubi drenanti da 4” che raccolgono l’acqua e la convogliano in pozzetti da dove, attraverso altre tubazioni di maggiori dimensioni, viene espulsa lateralmente, lontano dal solido stradale.

testoIl compattatore a ruota vibrante Simex CT 2.8 ha dimostrato, in questa applicazione, che la qualità della compattazione delle trincee può essere conciliata con un’elevata produttività

Stelle e strisce: un mercato in crescita

Federico Tamburri
Federico Tamburri

Il cantiere americano ci ha permesso di fare il punto sul mercato nord americano e, più in generale, sul mondo Simex.

“Il mercato nordamericano, dove Simex ha limitazioni di vendita dei suoi pezzi più famosi, quali le frese per asfalto e le escavatrici a ruota, da 4 anni a questa parte è seguito da un Area Manager, alle dipendenze dell’azienda, che vive e lavora negli States per lo sviluppo dell’intero continente”, ci ha detto Federico Tamburri, Sales Director delle società emiliana.

“Questo investimento ha fatto sì che il fatturato sia cresciuto in maniera importante (oltre il 30%) soprattutto per quello che riguarda i prodotti da escavatore (benne frantumatrici in primis). Il fatturato complessivo Simex per il 2015 è arrivato a superare i 28 milioni di euro, ovvero circa il 16% in più rispetto al 2014, che già si era rivelato un anno record. L’Italia è tornata a dare ottimi risultati dopo anni bui, superando nuovamente la barriera psicologica dei 5 milioni di fatturato, un dato che non si vedeva da diversi esercizi. Per il 2016 è invece difficile fare una previsione globale, soprattutto in ragione delle forti tensioni internazionali e del prezzo delle materie prime ancora basso, che tende a deprimere tutto il comparto. Sicuramente però l’Italia, salvo imprevisti, sarà ancora protagonista. Poi nel 2016 avremo il Bauma e Simex sta rimandando alla kermesse bavarese il lancio sia di nuovi prodotti che ampliano gamme già esistenti, sia di modelli totalmente nuovi, che non esistono attualmente in gamma e che nessun altro costruttore produce. Ma al momento non è possibile rivelare nulla, anche per scaramanzia”.

Il cantiere

Foto Box 1Rockette Trucking and Construction (Strawberry Point, Iowa) è un’impresa che da trent’anni opera nel settore degli scavi, dei rinterri e di altri interventi di vario tipo sulla viabilità dell’intero Stato. Recentemente Rockette è stata chiamata dall’Iowa DOT a eseguire la posa di sistemi di drenaggio per un totale di oltre 18 km. Lo scavo della trincea, che è eseguito lungo banchine, può raggiungere anche i 48” (cioè 1,22 m) ed è successivamente riempito con ghiaietto. In questo contesto, sebbene da tempo l’impresa avesse messo a punto un efficiente metodo di scavo e posa del tubo drenante in polipropilene, rimaneva il problema di un sistema altrettanto efficiente per la compattazione che garantisse il rispetto delle specifiche del capitolato e, al tempo stesso, assicurasse la produttività necessaria per operare senza rallentare i tempi di lavoro. Rockette ha trovato la soluzione perfetta acquistando un compattatore a ruota Simex CT 2.8.

Il team di Rockette Trucking and Construction
Il team di Rockette Trucking and Construction

Il titolare Tom Steger, unitamente al responsabile di cantiere Kile Stonebraker, ha spiegato come il CT abbia davvero contribuito a velocizzare tutto il processo di posa del sistema drenante. “Grazie all’utilizzo di un trencher cingolato e di una macchina in grado di provvedere sia al riempimento della trincea col ghiaietto, sia alla posa del tubo, abbiamo da tempo messo a punto una tecnica molto efficiente, che ci ha permesso di eseguire un elevato numero di interventi di questo tipo con grande efficacia. L’unica lavorazione che però continuava a rallentare il processo era  proprio la compattazione del materiale di riempimento dello scavo, cui provvedevamo con un’attrezzatura lenta e ingombrante, che finiva per incidere negativamente sui tempi del cantiere. Con l’impiego del CT 2.8 abbiamo finalmente trovato una soluzione efficace che riesce a stare in linea con i tempi dello scavo e della posa del tubo. Il CT 2.8 può infatti essere facilmente e rapidamente accoppiato alla nostra pala compatta cingolata, e quindi la velocità di impiego e manovrabilità è sostanzialmente la stessa della macchina motrice. Questo, oltre a velocizzare il lavoro e il trasporto in cantiere dell’attrezzatura, ci permette anche di utilizzare la macchina con la benna in quelle fasi in cui la compattazione non è richiesta. In tre passate riusciamo a a ottenere i livelli di compattazione necessari per rispettare le specifiche del Dipartimento dei Trasporti dell’Iowa, che ha infatti riconosciuto l’efficacia del CT 2.8, dimostratosi davvero risolutivo”.

Presto e bene

Box 2Come noto, una compattazione efficace è data da una serie di fattori che, nel caso delle attrezzature vibranti, dipendono direttamente dalla frequenza e dall’ampiezza della vibrazione (quest’ultima dovrebbe essere maggiore in caso la composizione dei terreni sia di matrice argillosa e sabbiosa, minore per i materiali a matrice rocciosa), dal peso del sistema di compattazione e, naturalmente, dalla velocità di compattazione che, se mantenuta costante e non eccessiva, permette di ottenere i migliori risultati. A questi criteri generali non sfugge anche la compattazione del materiale di riempimento degli scavi in trincea di larghezza contenuta, tipici delle reti di piccoli sottoservizi, o come del caso dell’Iowa, necessari per accogliere tubi di drenaggio. Il compattatore Simex a ruota con settori intercambiabili CT 2.8 può operare con frequenze di vibrazione comprese tra 30 e 40 Hertz con un’ampiezza compresa da 0,8 e 1,4 mm, una forza massima verticale dinamica di 33 kN e una verticale complessiva di 42 kN. L’attrezzatura può inoltre montare settori  con una larghezza compresa tra 150 a 400 mm, raggiungendo una profondità massima di 70 cm. Grazie però a ruote ed elementi intercambiabili speciali e forniti su richiesta, il CT 2.8 può anche operare in scavi da 50 a 200 mm di larghezza a una profondità di 35 cm. Disponibile in tre versioni, in quella full optional il compattatore a ruota CT 2.8 offre il vantaggio di poter traslare lateralmente da entrambi i lati per 1.100 mm consentendo alla macchina motrice di avanzare in modo disassato rispetto allo scavo (spostamento fuori ruota di 400 mm). Una caratteristica che permette di compattare il materiale anche quando, per motivi di spazio, non sia possibile muoversi direttamente a cavallo della trincea. Nella versione da braccio l’attrezzatura può invece essere montata su escavatori e terne. L’attrezzatura consente di raggiungere livelli di compattazione capaci di assicurare la portanza necessaria per sostenere i carichi statici e dinamici del traffico veicolare.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here