SAIE 2020

SAIE In Calcestruzzo: con Piolanti si riparte da qui

Tra le novità dell’edizione 2020 di SAIE, in programma dal 14 al 17 ottobre prossimo a Bologna, si segnala l’evento nazionale SAIE In Calcestruzzo, un’area nata dalla collaborazione tra Senaf, Ingenio C.A, Impresedili e Macchine edili, che mostrerà a tutti gli operatori del comparto le novità e gli utilizzi più innovativi di questo materiale nelle sue diverse forme con il sostegno di AICAP, ATECAP, CTE e CONPAVIPER. 

Fuoriclasse a braccetto

All’interno dell’area verrà esposto un Arocs 32/46 Euro 6 8×4 di Mercedes Benz con allestimento  Pompa Cifa K47H braccio in carbonio con gruppo pompante HP1608EC, messa a disposizione dal Concessionario Piolanti di Forlì.  Due brand di indubbio prestigio che si uniscono in un allestimento che offre diversi vantaggi. Vediamo quali sono.

Il modello K47H  della Serie  Carbotech di Cifa è attualmente la pompa più tecnologica e leggera presente sul mercato che è possibile montare restando nei limiti legali europei di 32 tonnellate su 4 assi. Questo grazie al braccio misto acciaio/carbonio da 47 metri che conferisce leggerezza al mezzo e gli consente di non essere immatricolato come “speciale” e di poter quindi circolare liberamente su tutte le vie di comunicazione. Le dimensioni contenute dello stabilizzatore consentono un facile piazzamento della macchina in tutti i tipi di cantiere, mentre la costante verifica del centro di gravità automatica delle macchina, grazie all’Advanced Stability Control 2.0 di serie, garantisce la massima sicurezza della movimentazione del braccio e la massima copertura possibile della zona di lavoro anche con parziale apertura della stabilizzazione.

La famiglia Piolanti e, sullo sfondo, l’Arocs di Mercedes Benz

Altro outsider è uno dei veicoli cava cantiere fiore all’occhiello di Mercedes Benz, l’Arocs 32/46  Euro 6, 8×4, uno dei camion più venduti a livello internazionale per applicazioni cantieristiche.

Di questo modello va evidenziato il C6H-Sterzo Servotwin i cui vantaggi possono essere così sintetizzati: elevata precisione della sterzata ed esatta dosabilità dell’azione sterzante

  • Maggiore facilità di manovra e ottimizzazione della marcia in rettilineo
  • Agevolazione del conducente grazie al sistema di ritorno attivo del volante in posizione di marcia rettilinea dopo la curva
  • Riduzione dello sforzo richiesto per l’azionamento dello sterzo a veicolo fermo grazie all’impianto idraulico con servoassistenza elettronica

Digitalizzazione garantita con la plancia multimediale J6B – Multimedia Cockpit dotata di schermo primario da 10 pollici e secondario sempre da 10 pollici con multi touch. Radio Multimediale integrata, possibilità di collegare fino a due dispositivi Bluetooth, Apple Car Play e Android Auto.

Piolanti. O dell’eccellenza

La sede principale della Piolanti

Il Gruppo Piolanti nasce nel 1979, creato da Livio Piolanti.

I primi anni della società sono caratterizzati dalla vendita diretta dei ricambi per il settore calcestruzzo e movimento terra, nei cantieri e nelle cave.  Negli anni ’90 entrano in azienda i figli del fondatore, Angelo e Giacomo che ben presto capiscono che l’attività aziendale non può limitarsi al settore dei ricambi ma ha bisogno di nuovi sbocchi per crescere. Si affacciano quindi al mercato dell’usato, ponendosi come centro di mediazione tra domanda e offerta e diventando concessionari di Astra Veicoli Industriali (oggi appartenente al Gruppo CNH Industrial) inizialmente per le Marche, poi anche per Abruzzo e Molise. Nel 1994 la sede storica diventa inadeguata e avviene un primo trasloco; negli anni 2000 la crescita del business impone un ulteriore ampliamento e la Piolanti acquista a Forlì un terreno di fronte all’A14 F, in una zona strategicamente importante dal punto di vista della visibilità e della logistica: nel 2006 costruisce su un’area di 30.000 metri quadrati  una superficie coperta di 10.000 metri quadrati comprendenti uffici, sala meeting, centro assistenza e magazzini ricambi.

La crisi economica del 2008 sembra lasciare indenne il gruppo che anzi, nel 2009 diventa concessionario di Mercedes Benz Trucks per i pesanti stradali oltre che per il cava cantiere e nel 2013 anche per la gamma media e leggera. E sempre nel 2013, Piolanti diventa dealer di Cifa.

Nel 2014 Piolanti inizia a dialogare con JCB di cui diventa concessionario nel 2015 inizialmente per le Marche, poi anche per l’Abruzzo e il Molise.

Il Gruppo oggi è composto da due società, la Piolanti srl che gestisce Cifa e JCB e la Piolanti Trucks che si occupa di tutto il business Mercedes Trucks.

Il Gruppo impiega 95 persone e, oltre alla sede centrale, conta su parecchie filiali nelle Marche, Abruzzo e Molise. Nel 2019 ha registrato un fatturato consolidato di 70 milioni di euro.

I progetti per il futuro

Vista aerea della sede principale del Gruppo Piolanti

La nostra corsa per il futuro continua ancora oggi, ci ha detto Angelo Piolanti. “Abbiamo un progetto di azienda strutturata e organizzata per sopportare i volumi in crescita (movimentiamo oltre 1000 macchine usate). Per questo stiamo lavorando molto sull’ottimizzazione dei processi e sull’implementazione di tutta una serie di procedure che consentano una gestione snella ed efficace di tutto il sistema”.

Indubbiamente molta strada è stata fatta da quando Livio Piolanti ha iniziato la sua attività, nel 1979, partendo dalla vendita dei ricambi.

E’vero”, ammette Piolanti. “Ma la cultura del ricambio, e quindi del servizio per antonomasia, è rimasta nel nostro DNA. Per questo per noi la fase davvero importante del nostro lavoro inizia dopo la vendita della macchina, che è solo un punto di partenza. Il nostro cliente deve avere la consapevolezza che ha di fronte un’azienda che segue a 360° le necessità sue e della macchina che gli abbiamo venduto. Nel segno dell’eccellenza.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here