Acquisizioni

Ritchie Bros. compra Mascus

AperturaRitchie Bros. Auctioneers Incorporated, la maggior casa d’aste al mondo di macchinario usato ha acquisito  per 24 milioni di euro Mascus International Holding BV, leader nella vendita on line di macchine industriali.  Un’acquisizione che espande la gamma delle macchine a disposizione e dei servizi aggiuntivi che Ritchie Bros fornisce ai propri clienti.

Mascus gestisce on line un parco di oltre 360.000 macchine e conta 3,2 milioni di visite al mese in 58 paesi e in 42 lingue, offrendo ai venditori tutta una serie di strumenti software e di opportunità di business on line. Grazie a questa acquisizione i clienti Mascus si avvantaggeranno della tradizionale esperienza di Ritchie Bros.  e della sua ampia audience internazionale.

Il logo di Mascus
Il logo di Mascus

Fondata nel 2001 in Scandinavia Mascus è cresciuta rapidamente nel corso degli ultimi 15 anni e ora ha emissari in Europa, Asia, Africa e nord America nei settori delle costruzioni, del  trasporto, dell’agricoltura, della movimentazione materiali, nel forestale.

“Questa acquisizione è un ulteriore passo nella strategia di Ritchie Bros. di porsi come leader multicanale e globale nella vendita di macchinario usato”, ha affermato Ravi Saligram, CEO di Ritchie Bros. “Dal canto suo Mascus ha consolidato una base fidelizzata di utenti e ha sviluppato interessanti soluzioni molto utili ai dealer e ai broker per gestire i prodotti che intendono vendere. Le nostre forze unite ci consentiranno di offrire un servizio completo a costruttori, concessionari e venditori privati”.

per web“Non vediamo l’ora di collaborare con il team Ritchie Bros”, ha affermato da parte sua Tim Scholte, CEO di Mascus. “Ci servirà a consolidare la relazione con i nostri clienti e a migliorare la nostra piattaforma  on line, consentendoci di focalizzarci ancor più sulle esigenze dei nostri interlocutori”.

Mascus, che ha sede ad Amsterdam, manterrà il proprio personale e il proprio marchio.  Alla  cifra sborsata per l’acquisizione, potrebbero aggiungersi altri 3,4 milioni di euro in relazione alle performances che si raggiungeranno nei prossimi tre anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here