Lanci internazionali

Next is now: il futuro secondo Bobcat

Next is now. Impossibile riassumere in un post per forza di cose sintetico tutte le novità che Bobcat ha presentato in live broadcast dal suo quartier generale di Dobris (Repubblica Ceca).

Non solo l’azienda ha presentato i suoi numerosissimi prodotti (che arriveranno nella maggior parte nel 2021) ma ha delineato la sua filosofia del “Next is Now” destinata a rivoluzionare il mercato delle macchine compatte. Di fatto nei suoi primi 60 anni di vita Bobcat è diventata sinonimo di macchine compatte, cambiando il modo di lavorare nel mondo. Una storia che adesso si reinventa con il concetto del “Next is now” , anticipando quello che accadrà prossimamente sul grande schermo dell’industria delle costruzioni e creando i prodotti per domani, non solo più potenti, ma più agili, efficienti, robusti e diversificati. Connotati da tecnologie intelligenti e sempre più interconnesse. L’importante lancio virtuale rivolto a Europa, Medio Oriente e Africa ha visto come dicevamo la presentazione di diversi prodotti secondo la filosofia del “Next is now”. Un lancio davvero senza precedenti (12 categorie per un totale di 48 prodotti):

  • Pale compatte e pale compatte cingolate serie R
  • Miniescavatori serie R2 da 5-6 tonnellate
  • Nuova gamma di pale gommate compatte e pale articolate di piccole dimensioni
  • Nuova gamma di macchine per la compattazione leggera

 Le nuove pale compatte Stage V serie R

Le nuove macchine della serie R sono il frutto del lavoro di riprogettazione di Bobcat più ambizioso degli ultimi 60 anni e le prime consegne verranno effettuate in ottobre 2020. Bobcat lancia le nuove pale compatte Stage V serie R che includono le pale compatte S66 e S76 e le pale compatte cingolate T66 e T76.

Le nuove pale presentano molti miglioramenti in termini di prestazioni, comfort e visibilità che aiutano ad aumentare la produttività dei clienti. Di conseguenza, numerose caratteristiche, che prima erano opzionali, ora sono di serie sui nuovi modelli della serie R.

Completamente riprogettate con un’attenzione particolare alla qualità, affidabilità, durata e comfort di prima classe, le nuove pale della serie R portano l’evoluzione dell’industria delle macchine compatte a un nuovo livello.

I nuovi mini serie R2 da 5-6 tonnellate

Bobcat lancia anche la nuova generazione di miniescavatori conformi alla normativa Stage V da 5-6 tonnellate serie R2 – i nuovi modelli E50z, E55z ed E60. Tutti i modelli combinano perfettamente prestazioni elevate, stabilità straordinaria e controllo fluido delle funzioni di lavoro ai vertici della categoria. Le consegne degli escavatori della serie R2 inizieranno all’inizio del 2021.

L’E50z con profilo girosagoma ZHS (Zero House Swing) è il modello entry-level di questa nuova famiglia di escavatori ad alta produttività da 5-6 tonnellate. L’E55z è una macchina ZHS con alte prestazioni e comfort eccellente che offre una stabilità eccezionale. Il nuovo E60 con rotazione tradizionale è l’ammiraglia della serie ed è dotato di motore più potente, una cabina più ampia e altre caratteristiche esclusive.

Bobcat entra nel mercato delle pale gommate

Per ampliare il portfolio di pale compatte dell’azienda e consolidare la posizione di leader globale sul mercato delle macchine compatte, Bobcat entra nel mercato europeo delle pale gommate con le pale gommate compatte (CWL) e le pale articolate di piccole dimensioni (SAL).

L’azienda sta ampliando il suo portfolio di pale compatte per offrire ai cliente una scelta più ampia di prodotti Bobcat, con caratteristiche ottimizzate per applicazioni specifiche nell’edilizia, nel noleggio, nell’agricoltura, nel riassetto paesaggistico, nei lavori stradali, nella movimentazione di materiali e in molti altri settori.

Bobcat entra nel mercato delle CWL con due modelli: L65 e L85. Progettate e prodotte da Bobcat nel campus dell’azienda di Dobris, nella Repubblica Ceca, le pale L65 e L85 rappresentano un nuovo punto di riferimento dei mercati dell’edilizia e del noleggio.

Bobcat debutta anche sul mercato delle SAL con due modelli, l’L23 e l’L28, progettati e prodotti dall’azienda a Bismarck, nel Nord Dakota (USA). Con le nuove SAL di Bobcat, le qualità tradizionali di prestazioni elevate in dimensioni compatte, agilità e versatilità sono ora accompagnate da una bassa pressione al suolo e una maggiore capacità di sollevamento nei modelli più leggeri.

La compattazione leggera…

Bobcat ha lanciato anche una nuova gamma di macchine per la compattazione leggera

  • Vibrocostipatori
  • Piastre vibranti unidirezionali
  • Piastre vibranti reversibili
  • Piastre idrostatiche
  • Rulli vibranti a doppio tamburo
  • Rulli compattatori per scavi
  • Rulli a doppia vibrazione

…e le nuove tecnologie

Il futuro non è solo più potente, ma è anche digitale e connesso. Bobcat si sta muovendo in questa direzione e innovando per connettere persone e macchine. Alcune tecnologie sono ancora nella fase di concept, mentre altre sono già pronte per entrare sul mercato. Ciò permetterà ai concessionari di offrire soluzioni migliori ai propri clienti e gli operatori saranno più efficienti e sicuri utilizzando metodi di lavoro quasi inimmaginabili. Bobcat sta lavorando per avvicinare l’operatore e la macchina, testando e adottando diverse tecnologie nell’uso quotidiano con l’obiettivo di fare del cantiere un luogo di lavoro più intelligente.

La soluzione di comando a distanza MaxControl Bobcat è una nuova tecnologia che permette il controllo di una macchina a distanza con una pratica App di facile uso installata su uno smartphone. Con il comando a distanza MaxControl Bobcat, per un lavoro che richiederebbe normalmente due persone è sufficiente un solo operatore. Permette di eseguire semplici attività quotidiane quali aprire e chiudere un cancello o caricare balle in minor tempo e con meno operatori. Bobcat MaxControl è compatibile con le pale compatte con controlli a joystick selezionabili SJC (solo iOS) in commercio a partire dal 2004.

Bobcat sta lavorando per rendere MaxControl una soluzione semplice e modulare, con un box hardware che consenta l’aggiunta di altre funzioni. Il comando a distanza è infatti la prima funzionalità di MaxControl e Bobcat vuole aggiungere ulteriori funzioni in futuro.

Tra queste ci sono la funzione per evitare gli oggetti; Bobcat sta testando soluzioni che permettano alla macchina di rilevare oggetti noti sulla base di immagini acquisite in modalità di realtà aumenta, e impedire che la macchina entri in collisione con questi oggetti.

Con la funzione di semi-autonomia, l’azienda sta lavorando all’automazione di alcune attività ripetitive, che richiedono pochi operatori o addirittura nessuno, per aumentare la produttività e la sicurezza nei cantieri.

Un’altra nuova tecnologia che Bobcat ha testato sono le funzioni on demand per alcune minipale compatte. Questa tecnologia permette ai clienti di esplorare le funzioni hardware e software incorporate nella loro macchina. Queste possono essere attivate e acquistate al momento opportuno. Inizialmente, queste funzioni saranno attivate dal concessionario, ma in futuro i clienti potranno farlo in autonomia attraverso una piattaforma di abbonamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here