Noleggio

Nacanco oltre i confini

per webNacanco ha deciso di essere al fianco degli imprenditori italiani che si affacciamo ai mercati internazionali, garantendo loro un servizio di noleggio di altissima qualità, erogato al di fuori dei confini nazionali, grazie a una rete selezionata di partner internazionali di altissimo profilo.

Forte di un’organizzazione interna ineccepibile, Nacanco è in grado di ridurre la complessità gestionale delle normative e procedure locali dei paesi esteri, anche grazie alle abilità di personale qualificato che, parlando cinque lingue, permette di abbattere le problematiche delle barriere linguistiche.

Sono ormai tantissimi i cantieri conclusi con successo  all’estero grazie alle macchine fornite a noleggio da Nacanco; un caso esemplare è quello dell’impresa Gasparucci di Ghilardino (in provincia di Pesaro Urbino) che, in collaborazione con il partner svizzero Heka SA, sta realizzando un’importantissima struttura terziaria a Etoy, sul Lago di Ginevra, in Svizzera.

sinistraIl centro, composto da tre grandi corpi principali, due piani interrati e altezze fuori terra fino a 14 metri, collegati da un grande atrio d’accesso, in avanzata fase di costruzione, è di proprietà della svizzera i.Life e ospiterà una serie di attività commerciali dedicate principalmente al design di alta qualità.

La Heka è stata incaricata dalla committente della realizzazione delle opere edili immediatamente successive a quelle strutturali, dando lavoro a picchi di oltre 100 operatori; il costruttore italiano ha progettato e fornito  le facciate esterne a doppia pelle, tutte le altre finiture vetrate non strutturali, le opere di copertura dei fabbricati e tutte le partizioni interne, nonché le pavimentazioni interne.

Proprio per queste criticità, la Heka ha scelto di affidarsi a Nacanco per la gestione del noleggio delle piattaforme aeree necessarie per la costruzione delle facciate esterne e per la movimentazione dei materiali e dei semilavorati di cantiere.

testo 2In particolare, fin dalle prime fasi della costruzione, iniziata a novembre 2014 e oggi quasi al termine, sono giunti in cantiere due sollevatori telescopici Nacanco, uno tradizionale, il secondo rotativo. Le due macchine sono rimaste sul posto fino ad oggi, svolgendo un ruolo chiave nella movimentazione del materiale necessario in cantiere.

Per il montaggio delle strutture perimetrali esterne, in particolare per le facciate strutturali a doppia pelle e per le altre strutture vetrate, Heka ha noleggiato da Nacanco un’ampia gamma di piattaforme semoventi sia telescopiche sia articolate, che si sono alternate in cantiere a seconda del carico di lavoro e delle diverse attività costruttive. In tutto hanno lavorato sul cantiere  ben 15 piattaforme a noleggio fornite da Nacanco.

testo 1In particolare le piattaforme articolate a noleggio si sono rivelate una scelta vincente per riuscire a muoversi in totale sicurezza e con la massima efficienza nel cantiere congestionato, superando gli ostacoli orizzontali grazie al loro sbraccio e muovendosi senza problemi in spazi che a volte, anche per le grandi quantità di materiali stoccati in cantiere, erano davvero angusti.

L’architetto Lorenzo Donatelli,  responsabile del cantiere per Heka, ha affermato: “Affacciandoci per la prima volta in Svizzera per un cantiere così prestigioso e importante, abbiamo deciso di farci seguire per il noleggio da un’azienda italiana specializzata in questo tipo di attività e che avesse la capacità di muoversi sui mercati internazionali. Abbiamo scelto Nacanco proprio perché, avendola già utilizzata in Italia come fornitore, ne conoscevamo la qualità, ma anche perché volevamo avere accanto un partner che ci potesse essere d’aiuto nella delicata fase preliminare di aggressione a un mercato internazionale. E, come sempre, Nacanco si è dimostrata all’altezza del compito.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here