Minipale

Minipale: le “Small Platform” di JCB

per webLe otto macchine di nuova generazione – le minipale 135, 155, 175, 190 e 205 e le pale cingolate 150T, 190T e 205T – sono alimentate dai nuovissimi motori diesel Tier 4/Stage IIIB “JCB by Kohler”, progettati per soddisfare i requisiti antinquinamento senza ricorrere all’impiego di un dispendioso filtro antiparticolato.

JCB Power Systems ha lavorato a stretto contatto con Global Power Group di Kohler per garantire la conformità dei nuovi motori agli standard JCB, con intervalli di manutenzione pari a 500 ore per tutti i modelli. Le elevate caratteristiche di coppia a bassi regimi migliorano le prestazioni della macchina e la risposta del motore.

I motori utilizzano un sistema di iniezione common rail con una pressione pari a 2.000 bar. Il design a quattro valvole adotta il ricircolo dei gas di scarico raffreddati (EGR), e i motori si avvalgono di un catalizzatore ossidante diesel (DOC) posto nel sistema di scarico. In questo modo è possibile soddisfare i requisiti Tier 4/Stage IIIB senza dover ricorrere a un ingombrante filtro antiparticolato, riducendo i costi e le difficoltà per i clienti e consentendo ai progettisti di adottare per la macchina un cofano motore dal profilo ribassato a vantaggio della visibilità completa.

Le minipale e le minipale cingolate compatte sono all’avanguardia rispetto alla concorrenza in quanto a sicurezza, risparmio di carburante e produttività. L’azienda produce in totale 17 modelli: nove macchine Large Platform e otto Small Platform. Ogni modello della gamma monta il nuovo  potente motore ad alta efficienza “JCB by Kohler” che consente di ottenere fino al 16% di risparmio sul carburante rispetto alla concorrenza e prestazioni migliorate di almeno il 9% rispetto alla precedente generazione di pale JCB.

 

Massimo controllo per l’operatore

TestoLa pala monobraccio JCB offre la cabina più sicura della categoria, con una porta caratterizzata da un’ampia apertura che facilita l’accesso dell’operatore, eliminando la necessità di eseguire il pericoloso movimento di dover scavalcare benne o attrezzature.

La nuova cabina è più larga del 17% e ha un’accessibilità per la manutenzione ai vertici della categoria, grazie anche alla possibilità di essere ribaltata per agevolare l’accesso alla macchina.

Le leve di comando elettroidraulico della pala offrono tre livelli di risposta per l’operatore, dalla modulazione lenta per lavori di finitura ai controlli più veloci e reattivi per lavori di scavo e di carico. Il sistema di controllo elettronico offre anche la possibilità di impostare schemi di controllo H al posto dello schema ISO standard JCB. Ciò consente di migliorare l’integrazione delle macchine in flotte miste, dove gli operatori hanno esperienza su schemi di controllo differenti.

sinistraLa manutenzione delle nuove macchine di JCB è ancora più agevole grazie ai raccordi idraulici a tenuta frontale con O-ring e al design semplificato che riduce del 38% il numero dei componenti della macchina.  La cabina ribaltabile consente di avere un agevole accesso ai componenti idraulici e della trasmissione. I nuovi modelli presentano anche un portellone posteriore ampio che agevola l’accesso al motore e ai punti di controllo giornaliero.

JCB offre ben 31 famiglie di attrezzature che possono essere utilizzate con attacco meccanico universale di serie oppure con quick hitch opzionale.  Il sollevamento parallelo e le due velocità di traslazione conferiscono a questa macchina un’elevata facilità di manovra all’interno del cantiere, nonché la capacità di completare più lavori in meno tempo. L’introduzione di un sistema antibeccheggio (SRS) opzionale rende ancora più semplici le operazioni di movimentazione di materiali su terreni accidentati.

Coniugando la produttività e l’efficienza in termini di consumi di carburante con costi di gestione contenuti e maggiore sicurezza, la nuova generazione di minipale e di minipale cingolate compatte JCB offre un valore aggiunto ai vertici della categoria per un’ampia gamma di applicazioni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here