Mini

Mini JCB: su misura per l’Italia

I nuovi miniescavatori JCB sono progettati per soddisfare le specifiche esigenze degli operatori. In particolare con il girosagoma 18Z-1 e il compatto 19C-1 “E Prop”,  perfettamente rispondenti alle specificità del mercato italiano.

Una nuova generazione

JCB prosegue nel rinnovamento della gamma di escavatori compatti “new generation” con il lancio di nuovi modelli di miniescavatori nella classe di peso 1-2 tonnellate.

I nuovi modelli sono 16C-1, 18Z-1, 19C-1. Con pesi operativi da 1,6 a 1,8 tonnellate, le novità includono il modello 16C-1  con rotazione convenzionale. il modello 18Z-1 il primo girosagoma (zero tail swing) JCB in questa categoria di peso. Il modello 19C-1 a rotazione convenzionale.

 

Il modello 18Z-1 girosagoma in pochi mesi di commercializzazione si sta già rivelando un successo di mercato.

Il modello più grande, 19C-1, è disponibile anche nella versione “E Prop”, con comandi ausiliari elettroproporzionali, allestimento particolarmente apprezzato sul mercato italiano.

Ecco le novità

Le principali caratteristiche della nuova gamma includono: carrozzeria 100% di acciaio per la massima resistenza agli urti e facile da riparare. Nuovo design del gruppo di scavo e del sottocarro per aumentare le prestazioni di scavo e di sollevamento. 10 punti di ancoraggio integrati che rendono più facile il trasporto senza danneggiare i cingoli. Intervalli di ingrassaggio di 500 ore che riducono ulteriormente i fermi macchina. Un nuovo contrappeso che favorisce un facile accesso ai punti di servizio. Cofanature separate per facilitare i controlli quotidiani.

In tutti e tre i modelli è stato utilizzato un telaio comune, con superfici lavorate per una migliore installazione e durata della vita dei componenti.

I nuovi escavatori sono disponibili sia con telaio fisso che con carro ad H nella versione retrattile; in questo allestimento la larghezza della macchina può variare da 980 a 1.330 mm. Per tutti i modelli i cingoli sono disponibili sia in gomma che in acciaio.

Nuova geometria per la lama dozer

Design rinnovato per la lama dozer: questa nuova geometria offre una maggiore altezza di sollevamento e i due bracci del dozer sono disponibili in versione standard oppure di lunghezza maggiorata (opzionale). La versione con bracci dozer lunga conferisce alla macchina maggiore stabilità e la possibilità di incrementare i volumi di lavoro.

Relativamente alla sovrastruttura sono previste due configurazioni diverse: cabina o tettuccio per i due modelli compatti a rotazione convenzionale; solo versione tettuccio (canopy) per il modello girosagoma ZTS (in Italia commercializzato con tettuccio a 4 montanti). In entrambi i casi il layout della struttura è stato migliorato per un più agevole accesso ai componenti.

Tutte e tre le nuove macchine utilizzano un braccio da 1.800 mm, a quattro piastre, di nuova generazione. L’avambraccio è disponibile in tre lunghezze: 950, 1.100 (di serie) e 1.344 mm. Il braccio principale è stato progettato per fornire la massima protezione ai cilindri idraulici.

Massima compatibilità per l’attacco

Tutte e tre i nuovi miniescavatori offrono l’attacco rapido JCB così come massima compatibilità di attacco alle attrezzature dei principali  sistemi disponibili sul mercato. Sul modello 19C-1 è disponibile come opzione un attacco rapido idraulico di altissima qualità. Come per tutti i modelli della gamma di escavatori compatti “new generation” di JCB, anche per i tre nuovi miniescavatori gli intervalli di lubrificazione sono stai portati a 500 ore. Per  ridurre ulteriormente i tempi di inattività della macchina e aumentare allo stesso tempo la durata di perni e boccole.

I nuovi modelli JCB 16C-1, 18Z-1 e 19C-1 montano il motore diesel Perkins da 12,2 kW (16,3 HP), già in regola per soddisfare i requisiti in materia di emissioni ai prossimi Stage. Il motore è montato sul retro delle macchine per una distribuzione ottimale del peso.

Sicurezza e confort

I nuovi mini JCB saranno tra i più sicuri presenti sul mercato, grazie a una stabilità incrementata e alla visibilità a 360°. Come ad altri accorgimenti, tra cui la facile sostituzione dei vetri oppure il sistema, selezionabile, JCB 2Go di esclusione dei comandi idraulici. Il modello 19C-1 può essere fornito anche con luci di lavoro del tipo “follow me home”.

La cabina JCB, di tipo ROPS, offre fino al 24% in più di spazio interno, con un maggiore spazio per spalle e gambe offrendo così maggiore comfort per gli operatori.

Le leve dei cingoli sono state ridisegnate e sono ora dotate di comandi a leve a T, in linea con i modelli di nuova generazione più grandi; inoltre, sono disponibili pedali aggiuntivi opzionali. Il modello più grande, 19C-1, è disponibile anche nella versione “E Prop”, con comandi ausiliari elettroproporzionali.

Su tutti e tre i miniescavatori di nuova generazione JCB offre una garanzia standard di due anni e una serie di pacchetti di riparazione, assistenza e garanzia per incontrare le diverse esigenze dei clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here