Attività formative

Marini verso le strade del futuro

peer web“La strada verso gli impianti futuri” è il titolo di una “convention” promossa da Marini spa che si è tenuta presso l’Academy, la nuova scuola di formazione che Marini ha realizzato all’interno dei propri stabilimenti produttivi ad Alfonsine per lo svolgimento di corsi di aggiornamento e seminari tecnici dedicati al personale interno e ai propri clienti.

sinistraL’iniziativa, realizzata in collaborazione con SITEB, ha visto la presenza di circa 70 clienti italiani e ha ottenuto grande successo e notevole consenso sia per i contenuti tecnici che per la qualità degli interventi e il profilo dei relatori. Piacevole anche la serata di gala e il workshop di chiusura informale del sabato mattina.

Al centro dell’incontro della prima giornata, il tema del fresato d’asfalto, declinato secondo tutti aspetti tecnici, giuridici, ambientali ed economici. Sono intervenuti : Ferrini (Marketing Prodotto) con dati e statistiche sul fresato nel mondo, Ravaioli (direttore SITEB) sul quadro normativo e gli aspetti ambientali, Picariello (Ceo PAVENCO) sul mix design e la caratterizzazione tecnica, Todde (Product Management )sulle tecnologie innovative degli impianti, Ferrari (ALPIASFALT) case history e testimonianze dirette, Bocci (Università Politecnica delle Marche) sul comportamento del materiale ad alta temperatura. Nel pomeriggio, dopo una visita guidata agli stabilimenti produttivi Marini e Bomag il programma didattico è proseguito con gli interventi di: Mariotti (Area sales manager) sugli impatti ambientali, Ardenti (Responsabile ambiente SINECO) sulle emissioni odorigene, Pirazzini (Direttore Tecnico) con le soluzioni per ridurre gli impatti Houdayer (SAE) sulle possibilità di impiego del conglomerato a freddoe ancora Ferrini che ha concluso gli interventi parlando di asfalto tiepido e innovazioni brevettate. L’alto livello delle tematiche presentate è stato molto apprezzato dai partecipanti e l’appuntamento è stato rinnovato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here