Gru a torre

Manitowoc: le nuove Potain MDT CCS City

 

per webManitowoc ha lanciato ufficialmente gli ultimissimi modelli Potain, che si aggiungono alla già vasta gamma di gru per centri urbani MDT City.

Presentata questa settimana al pubblico ed alla stampa in occasione di un evento tenutosi presso l’unità Manitowoc di St Pierre de Chandieu, Francia, la nuova gamma di gru a torre Potain presenta il sofisticato sistema di controllo gru (CCS) Manitowoc. La gamma include i modelli MDT 109, MDT 139, MDT 189 ed MDT 219, tutti evoluzioni di precedenti modelli di gru MDT City, con portate comprese tra 55 e 65 m e capacità di sollevamento da 6 a 10 t.

“Siamo all’avanguardia nello sviluppo delle gru a torre, come dimostra il nostro sistema di controllo gru,” ha dichiarato Jean-Noel Daguin, vicepresidente senior per le gru a torre Potain. “Per anni abbiamo costruito gru a torre facili da assemblare, dotate di configurazioni flessibili e di facile uso. Ora stiamo entrando in una nuova generazione di gru a torre, che offre il più elevato livello di prestazioni possibile. I nostri team progettazione mondiali hanno lavorato anni per tramutare in realtà questo nuovo concept di gru. I nuovi modelli sono i migliori di sempre, dotati di funzioni che garantiscono prestazioni superiori a quelle attualmente disponibili sul mercato delle gru a torre.”

Le gru per centri urbani MDT CCS City consentono di effettuare complesse installazioni di gru multiple, riducendo notevolmente le differenze di altezza e le interferenze tra le gru in cantiere. Grazie ai tempi inferiori di assemblaggio, montaggio, trasporto e perfino manutenzione, questa gru permette di ottenere costi di esercizio contenuti.  La nuova gamma CCS City sarà disponibile per la consegna dalla seconda metà del 2015.

 Tutto sotto controllo (anche i tempi)

Il nuovo sistema di controllo gru Manitowoc, di serie sulla gamma di gru MDT CCS City, permette accelerare le operazioni, incrementando la produttività ed il grado di precisione. Questo sistema di controllo gru intuitivo verrà installato progressivamente su tutte le nuove gru a torre Potain, per offrire i più alti livelli di comfort, controllo ergonomico e portata di sollevamento.

Grazie al sistema CCS, mettere in servizio la gru in cantiere non richiede più di 15 minuti. L’impostazione dei finecorsa e dei limitatori di carico e di momento viene eseguita a schermo dall’interno della cabina, il che consente di incrementare la produttività e di accelerare i tempi di esercizio della gru.

CabinaLa speciale cabina Potain Ultraview Cab, ora dotata del sistema CCS, ottimizza le funzioni ergonomiche a vantaggio dell’operatore e consente un controllo della gru più preciso. La nuova funzione Potain Plus offre all’operatore maggiore versatilità e produttività, massimo controllo della precisione e curve di carico superiori. In modalità Potain Plus, il sistema CCS limita gli effetti dinamici adeguando automaticamente velocità ed accelerazione, per ottimizzare ulteriormente la curva di carico.

sinistraGrazie al nuovo sistema CCS, le gru a torre Potain saranno in grado di soddisfare o perfino superare gli standard europei in materia di sicurezza. Il sistema esegue un’autoverifica in tempo reale, per assicurare il corretto funzionamento della gru, inoltre prevede un sensore del sedile che impedisce l’azionamento della gru in assenza dell’operatore.

Potain intende installare su tutte le gru delle gamme MDT, MD ed MR la medesima cabina ed i medesimi sistemi di comando; ciò al fine di agevolarne l’avviamento, l’uso e la manutenzione, riducendo tempi e risorse, e di semplificare la formazione di operatori e tecnici. La standardizzazione di cabine e sensori permette una migliore gestione dei ricambi.

Grazie allo strumento diagnostico integrato, il monitoraggio delle impostazioni della gru, delle operazioni e degli intervalli di manutenzione risulta agevolato, per ridurre i costi ed i tempi di fermo macchina. Il sistema prevede anche una funzione remota, CraneSTAR Diag, che permette ai tecnici di monitorare la gru a distanza ed in tempo reale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here