Iniziative di prevenzione

MAN: pronta a somministrare i vaccini

MAN Truck & Bus si prepara a somministrare i vaccini Covid-19 e fornisce ai propri dipendenti i self-test di diagnosi.
Sono infatti in fase di definizione le procedure per la somministrazione dei vaccini in azienda, con l’obiettivo di immunizzare rapidamente il più alto numero di persone possibile. Per questo motivo MAN Truck & Bus, non appena sarà possibile, proporrà ai propri dipendenti di poter beneficiare della somministrazione del vaccino direttamente in azienda con il supporto del personale medico interno. L’azienda ha già comunicato alle istituzioni tedesche la propria volontà di procedere con una attività vaccinale aziendale.

Gli impianti per lo stoccaggio e la refrigerazione dei vaccini

Ci stiamo integrando nella strategia del piano vaccinale tedesco e vogliamo dare il nostro importante contributo per raggiungere rapidamente la copertura vaccinale della popolazione“, ha affermato il dottor Oliver Breitkopf, Head of Company Medical Services at MAN Truck & Bus. L’obiettivo dichiarato dell’azienda è somministrare le vaccinazioni il più rapidamente possibile e l’azienda si è già strutturata e organizzata per poterlo fare al meglio. Sono stati istituiti impianti di refrigerazione, acquistati i materiali di consumo necessari alla somministrazione e pianificato tutto con precisi processi logistici.
Potremmo iniziare a vaccinare i lavoratori anche domani, se dipendesse solo da noi “, ha detto il dottor Breitkopf. “Quando il piano nazionale vaccini ci fornirà le dosi ci attiveremo prontamente per iniziare l’attività vaccinale“.

 

Due kit per il test

 

Fino a quando non saranno disponibili i vaccini, MAN Truck & Bus si sta tutelando attuando una strategia di prevenzione dalle possibili infezioni. Come parte di questo progetto, l’azienda ha iniziato, da questa settimana, a fornire a tutti i dipendenti che svolgono la propria attività lavorativa in sede, due kit self-test con i quali è possibile rilevare autonomamente e facilmente la propria positività al virus.
I self-test completano l’attività di monitoraggio già effettuata dai medici aziendali tramite i test molecolari, che vengono effettuati costantemente per ridurre al minimo le possibilità di contagio tra dipendenti e per interrompere, allo stadio iniziale, eventuali possibili contagi a catena. “Fin dall’inizio della pandemia, il nostro obiettivo principale è stato quello di tutelare i dipendenti da possibili situazioni di contagio e contribuire a rallentare la diffusione del Covid-19 “, ha spiegato il dottor Breitkopf. “Questo è il motivo per cui abbiamo dato da subito grande importanza alla prevenzione e al controllo dei dipendenti ma accolgo con favore qualsiasi ulteriore misura possa contribuire ad aumentare la sicurezza e a mantenere sempre operativa l’attività produttiva dell’azienda ” conclude il dottor Breitkopf.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here