Macchine al lavoro

Macchine Wirtgen sulla A5 in Germania

peer-webLa A5 nei pressi di Karlsruhe è tra le autostrade più trafficate della Germania e necessitava di un adeguato lavoro di ripristino.

sinistraIn tutti i punti cruciali del progetto sono state protagoniste macchine del Wirtgen Group: prima una stabilizzatrice semiportata Wirtgen e un rullo monotamburo Hamm hanno provveduto a compattare in maniera ottimale lo strato di fondazione. Poi gran parte del tratto è stato pavimentato in calcestruzzo con finitrici a casseforme scorrevoli Wirtgen. Subito dopo finitrici stradali Vögele e rulli tandem Hamm hanno realizzato in conglomerato bituminoso i relativi svincoli di entrata e di uscita, nonché un tratto lungo 100 m in corrispondenza di un cavalcavia. Le varie opere sono potute essere realizzate entro la finestra temporale prevista non da ultimo grazie alle tecnologie affidabili e performanti del Wirtgen Group.

L’esistente pavimentazione in calcestruzzo è stata rimossa lungo tutto il tratto interessato dall’intervento. In seguito si è dovuto procedere sia al parziale riconsolidamento dello strato di fondazione che al suo parziale rifacimento per motivi di tutela delle acque. Al consolidamento di tale strato, spesso 30 cm, ha provveduto una stabilizzatrice semiportata Wirtgen modello WS 250 affiancata da un rullo monotamburo Hamm con peso operativo di 20 t.

testoSullo strato di fondazione è stato posato un geotessile non tessuto per contenere le fessurazioni riflesse e smaltire le acque d’infiltrazione superficiale. Poi si è messa in movimento la finitrice a casseforme scorrevoli SP 1500, chiamata spesso e volentieri anche “fabbrica stradale semovente”, e ha posto in opera una pavimentazione in calcestruzzo con aggregati esposti della classe di resistenza a compressione C 30/37, caratterizzata da buone doti di fonoassorbenza, rugosità e resistenza nel tempo, per uno spessore totale di 27 cm e con larghezze operative variabili di 12,50 m e 15,00 m. La particolarità: la pavimentazione in calcestruzzo è composta da due strati di diversa composizione, ma viene realizzata in un processo di stesa “fresco su fresco”.

In seguito una macchina per il trattamento superficiale, la Wirtgen TCM 1800, conferisce alla pavimentazione la finitura superficiale richiesta.

centroLa finitrice Vögele modello SUPER 1900-2 era attrezzata con un banco estensibile AB 600 TP2. A Michael Fuchs, capo della squadra di asfaltatura dell’impresa appaltatrice  Bickhardt Bau AGpiace il rasatore, “perché i banchi estensibili della Vögele sono più stabili e torsionalmente più rigidi rispetto ad altre soluzioni”. Ciò è dovuto alle guide telescopiche monotubo, estremamente stabili. Con il loro aiuto si può impostare con rapidità e precisione la giusta larghezza operativa. Inoltre Michael Fuchs ritiene che le finitrici Vögele producano un “manto d’usura più omogeneo”, dal momento che le loro piastre rasatrici, lame tamper e barre di compattazione vengono riscaldate in modo particolarmente uniforme.

Nel cantiere sulla A5 la compattazione finale è stata affidata a due rulli Hamm DV 85 VO. I rulli tandem con ralla sterzante erano le macchine ideali per questo lavoro, visto che nell’area relativamente piccola si dovevano compattare molti angoli e raccordi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here