Autogru

LTM 1750-9.1 di Liebherr. A quando in Italia?

La nuova autogru  Liebherr tutto terreno da 750 ton  LTM 1750-9.1, esposta per la prima volta al Bauma 2013, è stata consegnata all’impresa Knaack-Krane di Amburgo che estende così la sua flotta.   La nuova 9 assi che può transitare su strada con il braccio telescopico completamente montato, ha impressionato favorevolmente la società non solo per le sue prestazioni, ma anche per la sua economicità.  Al fine di ottimizzare il trasporto nelle strade di tutto il mondo, in fase di progettazione della LTM 1750-9.1, sono state valutate numerose varianti di peso per quanto riguarda l’equipaggiamento ed il possibile carico per asse. Ulteriore vantaggio di questa nuova autogrù Liebherr sono i tempi di allestimento piuttosto ridotti.

“Questa nuova gru”, ha affermato un responsabile della Knaack-Krane, ” ci consentirà di affrontare una notevole gamma di applicazioni e la utilizzeremo sia nell’ambito delle costruzioni, che dell’industria che nel settore eolico”.

Grazie all’ampia disponibilità di equipaggiamento, infatti, questa gru può essere impiegata nelle situazioni più svariate. Con il braccio telescopico da 52 m, il sistema tirantato a Y nonché i vari falconi tralicciati la gru può essere allestita con diversi sistemi braccio e raggiungere altezze sotto gancio fino a 154 m e raggi di lavoro fino a 112 m. Il falcone a volata variabile può essere montato con elementi da 3,5 m ciascuno fino a 91 m. Il falcone fisso tralicciato raggiunge un massimo di 62 m ed è inclinabile (idraulicamente come optional) anche sotto carico. Uno speciale falconcino con una portata di 56 t è disponibile per l’utilizzo sia con il braccio telescopico, sia con falcone fisso che a volata variabile. Per tutti i falconi sono previste in ogni caso delle tabelle di carico inserite nel limitatore LICCON.

Il braccio tirantato a Y aumenta notevolmente le portate della LTM 1750-9.1, soprattutto nel caso in cui si utilizzino sistemi di braccio lunghi; tale incremento deriva dal miglioramento della stabilità laterale. Un sistema di funi, la cui lunghezza è gestita da dei cilindri, permette di mantenere il braccio, costantemente sotto sollecitazioni laterali, sempre in una posizione diritta.

La LTM 1750-9.1 si muove su strada con il braccio telescopico da 52 m montato, assieme anche agli stabilizzatori anteriori, stabilizzatori addizionali della parte posteriore ed argani completi con una massa complessiva di 108 t (12 t carico per asse). Alcuni paesi però permettono solo una massa complessiva su strada di 99 t ovvero 11 t di carico per asse. La nuova 750 tonnellate può raggiungere questo peso quando vengono smontati tutti e quattro gli stabilizzatori. In alternativa agli stabilizzatori, può esser smontato il braccio telescopico. In alcuni paesi ove la normativa prevede ulteriori restrizioni la nuova LTM 1750-9.1 può essere ulteriormente smontata riducendo così il peso di ulteriori 40 t.

Appena consegnata, la  LTM 1750-9.1 ha subito dato prova delle sue qualità in un parco eolico a Stößen-Teuchern, nei pressi di Lipsia e festeggiando  in questo modo il cinquantesimo anniversario della Knaack-Krane, fondata nel 1963 e attiva in tutta Europa forte del motto “nessuno è più veloce di noi”. Con i suoi 100 addetti la società offre soluzioni per tutti i tipi di trasporto pesante e operazioni di sollevamento.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here