Pale gommate

La pala 437 di JCB: efficiente e versatile

La pala gommata JCB 437 nasce nel solco della filosofia costruttiva che ha portato allo sviluppo della “ammiraglia” 457. Ed è dotata delle stesse innovazioni tecnologiche e di design del modello al top di gamma. Il modello 437 si posizione nella gamma di pale gommate JCB appena sotto la 457 e prima della 427. La gamma di pale JCB si completa poi con i modelli compatti 403, 407, 411 e 417.

Tra i principali elementi caratterizzanti della macchina si segnalano: la nuova cabina CommandPlus che offre comfort e visibilità ai vertici della categoria; l’innovativo sistema di controllo CommandPlus; motore conforme Tier 4 Final/Stage IV in perfetta assonanza con la filosofia JCB di non adottare costosi filtri antiparticolato; il nuovo cofano monoblocco per un accesso migliorato per la manutenzione; una gamma di bracci per adattarsi al meglio alle diverse applicazioni del settore.

A suo agio nell’heavy duty

La pala gommata è una macchina “heavy duty” per definizione. Per tale motivo la robustezza, la solidità e l’affidabilità della macchina dipendono dalla qualità delle scelte costruttive.  L’analisi ad elementi finiti, nonché approfonditi test di resistenza e prove al banco assicurano robustezza strutturale e durata di livello superiore. Per esempio, le prove eseguite nelle celle refrigerate garantiscono prestazioni di avviamento fino a -20°C.

Il nuovo telaio anteriore è stato rinforzato con nervature e piastre aggiuntive per la massima durata utile. L’articolazione della pala JCB 437 presenta  una sezione scatolare per lavori  pesanti (heavy duty), molto più robusta rispetto alla versione con un’unica piastra con borchia.

Per incrementare robustezza e protezione della macchina, sono disponibili griglie di protezione del parabrezza e delle luci da aggiungere, oppure griglie inferiori e posteriori. Sul retro, invece, il massiccio contrappeso posteriore protegge la macchina da possibili danni. La sagomatura e la finitura del parafango assicurano resistenza agli impatti e protezione aggiuntiva complessiva alla macchina.

Il cuore della macchina

La pala gommata JCB 437 è alimentata dal motore diesel Cummins Tier 4 Final/Stage IV da 136 kW (183 CV), turbocompressore a geometria variabile. Offre prestazioni superiori ai bassi regimi del motore, assicurando tempi di ciclo e forza di trazione migliori. Il motore della 437 utilizza solo i metodi di ricircolo dei gas di scarico (EGR) e un catalizzatore ossidante diesel (DOC). Soluzione tecnica che comporta un significativo risparmio sui consumi di carburante, riducendo i costi di gestione e il total cost of ownership (TCO) per il cliente.

La trazione delle pale caricatrici JCB utilizza una trasmissione con cambio automatico powershift, per garantire la massima produttività ed efficienza. L’innovativo sistema di gestione elettronico consente lo stacco progressivo della trasmissione per un comando pala efficiente e produttivo.

La modalità Eco limita il regime motore a 1.800 giri/min per ridurre il consumo di carburante, mantenendo allo stesso tempo una produttività molto elevata.

Grazie alla gamma di assali tra cui scegliere, è possibile adattare le prestazioni a qualsiasi applicazione

Come sono versatili questi bracci

La pala caricatrice JCB 437 è disponibile con diversi tipi di bracci, in modo da configurare la macchina sulle esigenze applicative del cliente. E’ possibile scegliere il braccio pala con leverismo a Z (ZX) per applicazioni a elevata forza di strappo o coppia elevata (HT) per il sollevamento a bracci paralleli e l’uso di diversi tipi di attrezzature. Scegliendo la soluzione HT Super High Lift  disponibile per il modello 437, è possibile usare la macchina per applicazioni che richiedono altezze di carico più elevate. La capacità della benna standard del modello 437 è di 2,7 m3. Gli steli distributori a scarico libero fanno sì che i bracci si abbassino automaticamente per effetto della forza di gravità, senza alcun azionamento idraulico, riducendo così il consumo di carburante.L’attacco rapido opzionale Quickhitch di JCB assicura una sostituzione rapida ed efficiente delle attrezzature. L’attacco rapido è progettato per garantire la compatibilità anche con le attrezzature non JCB.

Al lavoro comodi e sicuri

Come tutti i nuovi modelli di pale gommate, anche la 437 è dotata della cabina JCB CommandPlus, che offre livelli di comfort e sicurezza per l’operatore ai vertici del settore.

La struttura ROPS completamente nuova presenta i montanti B spostati all’esterno, alla stessa larghezza di quelli della parte posteriore della cabina, offrendo quindi uno spazio interno più grande e un parabrezza panoramico.

Sulla macchina è presente il sistema di controllo della posizione di guida JCB, con pedali nuovi, un piantone sterzo regolabile e comandi idraulici sul sedile, tutti dotati di tecnologia elettroidraulica per il massimo della precisione. Tutto questo rende ancora più facile la guida. I comandi montati sul sedile e si spostano addirittura con l’ammortizzazione dello stesso. E’inoltre possibile selezionare il sistema di controllo ottimale per gli operatori, scegliendo tra un joystick a leva singola o configurazioni dei comandi a più leve.

Tutto sotto controllo

Sono presenti due schermi LCD a colori per navigare nei menu operativi. Uno dei quali con doppia funzione di monitor per la telecamera retrovisiva e per il menu dei comandi CommandPlus.

La cabina è più confortevole grazie all’interno più spazioso

La nuova cabina, insieme alle ventole di raffreddamento che si attivano a richiesta e ai motori Tier 4 Final/Stage IV, consente una riduzione della rumorosità e delle vibrazioni. E riduce l’affaticamento dell’operatore e aumenta la produttività. All’interno, infatti, il livello di rumore nella cabina è incredibilmente basso per una macchina di queste dimensioni: solo 68 dB (a).

La sicurezza è massima ed è garantita da numerosi particolari  costruttivi, dalle superfici anti svicolo alla protezione Rops/Fops, dal posizionamento degli specchietti alla retrocamera, dal design delle cofanature alle luci opzionali e alle strisce ad alta visibilità. Allestimenti esterni e protezioni speciali sono il tratto distintivo dell’allestimento Wastemaster, pacchetto indicato per il settore della movimentazione e gestione dei rifiuti, in particolare, e per ambianti di lavoro gravosi in genere.

Manutenzione: mai così facile

Il modello 437 assicura intervalli di manutenzione molto lunghi, grazie a componenti di qualità e ad accorgimenti costruttivi innovativi.

Sulla nuova 437 è facile accedere al motore grazie al grande cofano monoblocco. Che può essere sollevato elettricamente o manualmente per migliorare l’accesso al motore e al gruppo di raffreddamento durante gli interventi di manutenzione e assistenza.

L’accesso ai serbatoi diesel e del fluido DEF è altrettanto diretta attraverso la griglia bloccabile sul retro della macchina. L’assenza di Dpf è un ulteriore punto a favore di una manutenzione sempre più semplice ed economica. I punti di ingrassaggio sono ubicati a livello del terreno. Nella manutenzione e nei costi gestione complessivi di una macchina da cantiere è oggi inderogabile l’utilizzo di sistemi di controllo telematici satellitari. Tutte le macchine JCB montano di serie il sistema LiveLink.E’ una piattaforma gestionale innovativa che consente di gestire le macchine JCB da remoto (via web, e-mail o telefono cellulare).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here