Iniziative benefiche

JCB: 10.000 pasti gratuiti per i bisognosi

Da sx Louise Fresson, di Caverswall, Stoke-on-Trent, e Hannah Clendon, di Little Haywood, vicino a Stafford, del team JCB, celebrano la preparazione del pasto n°10.000

L’iniziativa “Food for our Communities” di JCB ha raggiunto oggi un importante traguardo: dalle cucine dell’azienda è uscito il pasto n°10.000 per i bisognosi nello Staffordshire.

Sin dal lancio del programma – nato su iniziativa di Carole Bamford, moglie del Presidente JCB Lord Bamford – il personale della ristorazione presso il quartier generale di Rocester ha preparato con cura cottage pies” (pasticcio di carne ricoperto da purea di patate) e piatti di pasta  per le famiglie svantaggiate e gli individui in difficoltà in tutta la regione durante crisi del Coronavirus.

Dalla cucina JCB è uscito ora il pasto n°10.000 solo un mese dopo l’inizio dell’iniziativa. Finora la squadra di cucina ha utilizzato circa due tonnellate di patate, più di una tonnellata di carne macinata e quasi mezza tonnellata di pasta per preparare i piatti per i bisognosi.

Anche per i bisognosi indiani

In India – dove JCB ha fabbriche a Delhi, Pune e Jaipur – la portata dell’iniziativa è ancora maggiore e il personale locale ha preparato ad oggi l’incredibile cifra di 100.000 pasti.

Carole Bamford ha dichiarato: “Sono molto orgoglioso di tutto il lavoro svolto dai team nel Regno Unito e in India. I loro sforzi stanno facendo davvero la differenza nella vita di così tante persone nelle nostre comunità”.

Migliaia di pasti realizzati nello Staffordshire vengono distribuiti a Stoke-on-Trent a bambini e famiglie disagiate e ai bisognosi in tutta la città dalla Fondazione Hubb, con sede a Burslem. La fondatrice Carol Shanahan ha dichiarato: “Non puoi sottovalutare l’impatto che l’iniziativa” Food for our Communities “di JCB sta avendo sulle famiglie nella nostra città. Coloro che ricevono il cibo sono così grati che aziende come JCB stiano intervenendo per aiutare in questo momento. È semplicemente fantastico”.

Un progetto allargato

Sin dal lancio, il progetto è stato ampliato per includere sandwich e finora ne sono stati confezionati oltre 2.000 per la distribuzione ai senzatetto di Stoke-on-Trent e per l’inclusione nei pacchi alimentari per i bisognosi nell’area di Uttoxeter. JCB fornisce anche il gruppo di sostegno della Chiesa di St. Michael a Rocester con 100 pasti a settimana per gli abitanti del villaggio bisognosi.

Alastair Rowe, chef di JCB ha dichiarato: “È molto gratificante per l’intero team essere coinvolto in questo progetto. Abbiamo avuto un feedback meraviglioso che dimostra che le nostre comunità apprezzano davvero ciò che JCB sta facendo in questo momento.”

Oltre a fornire migliaia di pasti, JCB ha anche donato DPI essenziali ai lavoratori in prima linea, e i suoi dipendenti si sono offerti volontari per produrre maschere per il servizio sanitario nazionale.

Ispirati da questi sforzi, gli atleti sponsorizzati dalla JCB, il canoista Adam Burgess e il saltatore triplo Ben Williams, si sono sfidati in prove atletiche per una raccolta fondi benefica che ad oggi  ha raccolto oltre 2.400 Sterline a favore del Royal Stoke Hospital.

Le cucine JCB nello Staffordshire sono rifornite dalle fattorie biologiche Daylesford nel Gloucestershire. Daylesford – fondata da Carole Bamford – ha fornito all’iniziativa carne di manzo biologica, mentre il personale si è impeganto a favore dell’iniziativa lavorando sette giorni alla settimana.

Nel Regno Unito, JCB sta lavorando anche con il Consiglio comunale di Stoke-on-Trent, sempre per la distribuzione di pasti in tutta la città a soggetti socialmente indigenti e vulnerabili. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here