Digitalizzazione

Il cantiere del futuro? E’ Sikuro 4.0

Walter Licini

Figlio d’arte, con il cantiere nel cuore, Walter Licini (33 anni) con una start up innovativa porta la digitalizzazione in cantiere. E crea Sikuro per una sicurezza a 360°.

Quando il sogno di un bambino è quello di diventare capocantiere e il regalo più desiderato a 6 anni è un sacchetto di cemento, significa che il destino è scritto a chiare lettere nella sua vita. È stato così per Walter Licini (classe 1987) che, dopo il diploma di geometra, entra nella ditta del padre, la Costruendo di Bergamo, realizzando il proprio sogno di diventare capocantiere.

Ma, sempre per un gioco del destino (ancora lui…), Walter gestisce l’azienda di famiglia “svecchiandone la gestione” e reimpostandone la struttura, il giovanotto si trova nelle condizioni di cambiare paradigma e di avvicinarsi ad un’altra sua grande passione, quella della sicurezza sul lavoro, mixandola alla competenza cantieristica acquisita sul campo attraverso un formidabile strumento catalizzatore: l’informatica. Spinto da una sana ambizione che difficilmente, se fosse rimasto nell’azienda di famiglia, avrebbe potuto esprimere, nel 2012 apre uno studio tutto suo, la Gest Edil, che eroga servizi tecnici alle piccole imprese.

Il punto di svolta

È in questo momento che Walter si accorge di quanto sia importante, per una corretta gestione del cantiere, semplificare e quindi velocizzare la documentazione tecnica. Un’occasione imperdibile si presenta con la prima grande opera con cui collabora, la Pedemontana in cui diventa consulente per la sicurezza, che gli offre la possibilità di realizzare un altro suo grande sogno: trasformare un cantiere tradizionale e “datato” da un punto di vista tecnologico in un cantiere evoluto, traghettando un settore a basso contenuto tecnologico verso l’innovazione e la digitalizzazione. Un work in progress verso il cantiere 4.0 che da allora non si è mai fermato e che ha portato Walter a lavorare in opere sempre più importanti.

La sua intuizione è stata quella di capire che proprio il mondo delle grandi opere avrebbe costituito un terreno fertile per l’innovazione, perché era soprattutto lì che c’era un grande bisogno di tecnologia e la necessità di una documentazione non cartacea che fosse precisa, trasparente e digitalmente condivisa con tutti i soggetti coinvolti.

Sikuro. Nomen Omen

A Licini vanno stretti i tradizionali sistemi software in commercio perché sa che non nascono da quelle reali esigenze di cantiere che invece lui conosce molto bene.  Nel 2014 inizia a investire sulla creazione di un portale su misura, Sikuro, il cui utilizzo è inizialmente gratuito in quanto veicolo promozionale all’attività di consulenza. Nel 2015  il modello di business vi evolve ancora, viene fondata la Sikuro scarl  e nasce la prima versione di Sikuro che non solo è un software rivolto ai tecnici sviluppato dai tecnici, ma un prodotto in continuo aggiornamento, grazie anche al contributo delle imprese, veri e propri partner della società: essi, attraverso la preziosa user experience, forniscono quotidianamente al team di tecnici guidati da Licini modifiche e aggiustamenti che arricchiscono di volta in volta il prodotto, conferendogli un sempre accresciuto valore aggiunto.

Lo staff di Safety Job

Ma l’avventura dell’ex bambino con la passione del cantiere, che nel frattempo si è trasformato in un vulcanico imprenditore, non finisce qui: nel 2017 nasce una start-up creata ad hoc, la Satefy Job (con sede a Ranica, in provincia di Bergamo) specializzata nella gestione di software tecnico che  utilizza il software creato dalla Sikuro con una mission ben precisa: “portare tecnologia in quei settori dove ancora non c’è”, trasformandolo da prodotto ad uso e consumo interno in un vero e proprio outfit rivolto a terzi, un’operazione in cui convivono il concetto di sicurezza e le dinamiche di cantiere (direzione lavori, qualità, ambiente…).

Ecco le App per la sicurezza  cantiere

Ranica (Bergamo), Safety Job srl

Sono diverse la App disponibili per la gestione della sicurezza in cantiere.

  • SIKURO… CI SONO permette il controllo delle presenze in tempo reale. Grazie a un badge collegato al servizio di tornello, infatti, la App valida l’accesso del personale autorizzato, rilevando invece una difformità nello stato documentale in caso di ingresso non autorizzato. Il collegamento diretto con il portale app.sikuro.it, inoltre, genera un elenco quotidiano per meglio organizzare la giornata lavorativa e le disposizioni in casi di emergenza, il tutto ovviamente nella massima garanzia di sicurezza.
  • CANTIERI IN CLOUD: digitalizzazione completa del cantiere e nello specifico di progettazione, direzione lavori, qualità e ambiente.
  • SIKURO AUDIT, gestione digitale di audit e redazione dei controlli, prodotto quanto mai efficace soprattutto in tempi di Covid 19 per la possibilità di registrare tutti i protocolli anti-contagio. Le aziende, check list alla mano, possono compilare le modulistiche annesse e quindi verificare che tutti gli adempimenti richiesti per il Covid 19 vengano applicati e rispettati, condividendo poi i risultati. Questo prodotto è stato implementato il 20 di marzo 2020, prima ancora che uscissero precise indicazioni in merito.
  • SIKURO INDUSTRIES per la gestione della sicurezza in ambito industriale
  • SIKURO TI TROVO nuovissima App per la tracciabilità delle attrezzature e dei mezzi che esce nel giugno 2020

Referenze al top

Oltre alla già citata Pedemontana A36 in cui Sikuro ha gestito la parte impiantistica, la società vanta parecchie referenze connesse al mondo del tunnelling tra cui la Galleria del Brennero, nell’ambito metropolitano la Metro 4 di Milano, vanno citate la manutenzione del polo della Juventus a Torino, il Centro commerciale di Arese e l’ospedale Careggi di Firenze. Eccellenti anche i nomi delle imprese cui Safety Job ha concesso la propria consulenza informatica, dalla Percassi all’Astaldi, dal Gruppo Gavio al Gruppo Arco Lavori all’Impresa Bergamelli.

di Daniela Grancini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here