Escavatori gommati

Hydradig Pro: ancora più versatile

JCB soddisfa le più ampie esigenze dei clienti in ogni settore industriale con il lancio del nuovo escavatore gommato porta attrezzi Hydradig Pro. Ora saranno quattro i modelli nella gamma: Hydradig, Hydradig Plus e il nuovo Hydradig Pro, insieme allo specializzato Hydradig Pothole Pro.

Tutti i modelli Hydradig offrono versatilità, stabilità e adattabilità senza rivali, in un range di applicazioni di lavoro in grado di soddisfare le esigenze di molti operatori.

Il nuovo Hydradig Pro, al top della gamma, offre la massima versatilità, con l’opzione di un attacco per minipala montato posteriormente e di un impianto idraulico ad alto flusso, montato sul telaio inferiore, che offre 150 l/min di flusso.

Queste funzionalità, precedentemente disponibili solo sull’Hydradig Pothole Pro, consentono all’Hydradig Pro di funzionare con la più ampia selezione di accessori meccanici e motorizzati, rendendolo adatto a tutte le applicazioni e offrendo ai clienti la possibilità di passare rapidamente da una configurazione all’altra, aumentando i tempi di attività e aumentando la produttività. L’Hydradig Plus ottiene anche specifiche aggiornate, aumentando i livelli di comfort per gli operatori.

I dettagli di Hydradig Pro

La macchina è dotata di sospensione del braccio (SRS) di serie, ingrassaggio dell’assale a punto singolo, sterzo con retromarcia e due linee ausiliarie a basso flusso. Nella cabina con assetto più alto, l’operatore può contare su un sedile deluxe a sospensione pneumatica e una radio Bluetooth, e un pacchetto di luci di lavoro a LED completa le specifiche.

La macchina di base è dotata di lama apripista posteriore, circuiti idraulici ausiliari da 120 l/min ad alto flusso e 60 l/min a basso flusso con ritorno a flusso libero. La cabina JCB Command Plus climatizzata della macchina è dotata di sedile a sospensione meccanica, faro color ambra e pacchetto luci di lavoro alogene. La macchina utilizza un braccio TAB in due pezzi e sono disponibili opzioni di braccio avambraccio da 1,65 m, 2 m e 2,25 m.

Tutte le versioni della JCB Hydradig sono dotate di un robusto telaio a quattro ruote motrici e quattro ruote sterzanti basato sul movimentatore telescopico JCB Loadall leader a livello mondiale. Con tre modalità di sterzatura, la macchina offre stabilità e manovrabilità ai vertici della categoria a tutte le velocità.

Il JCB Hydradig è alimentato da un motore diesel DieselMAX conforme allo Stage V, che eroga 81 kW. Questo aziona la macchina attraverso una trasmissione idrostatica. Con un peso operativo di 11-13 tonnellate, a seconda delle specifiche, l’Hydradig fornisce una velocità massima su strada di 40 km/h, facilitando il trasferimento tra i cantieri.

Con il motore montato nel telaio inferiore, l’operatore ha una visuale libera attorno alla macchina. La vetratura ribassata consente all’operatore di vedere tutte e quattro le ruote per una maggiore sicurezza in cantiere. Il posizionamento del motore sul lato del telaio garantisce inoltre accesso illimitato per interventi di riparazione e manutenzione, mentre gli intervalli di assistenza di 500 ore garantiscono la massima operatività.

Il motore e la trasmissione montati sul telaio conferiscono all’Hydradig un baricentro basso senza eguali, per la massima stabilità durante i trasferimenti o il lavoro. Con una capacità di sollevamento massima di 3.182 kg, la macchina è in grado di sollevare più di 1.400 kg nella parte anteriore e 1.000 kg su entrambi i lati. Una gamma di prese idrauliche ausiliarie, in combinazione con il tilt-rotator Raptor appositamente progettato da JCB, consente di utilizzare l’Hydradig con una serie di accessori, migliorandone notevolmente la versatilità e l’adattabilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here