Grandi opere

Gru a torre tedesche per Grand Paris Express

Da maggio 2018, nei cantieri del Grand Paris Express sono state presenti dieci  gru a torre 1000 EC-H 40  High Top di Liebherr, con capacità di sollevamento molto elevate. Il 1000 EC-H 40 è il più grande modello di gru a torre Liebherr che opera in Francia.

Su misura per il  Grand Paris

Mentre il mercato delle gru a torre in Francia richiede generalmente capacità di sollevamento tra le 12 e le 16 tonnellate, per il progetto Grand Paris Express sono necessarie macchine con capacità di sollevamento di oltre 25 tonnellate. Queste grandi gru vengono utilizzate per posizionare i segmenti di rivestimento del tunnel pre-cast a grande velocità“, afferma Christophe Zimmermann, Managing Director di Liebherr Grues à Tour France.

Gru a torre per lavori sotterranei

Il progetto Grand Paris prevede la costruzione di quattro nuove linee (15, 16, 17 e 18) e l’estensione della linea 14 a nord e a sud. Poiché il 90 per cento di queste linee viene eseguito sottoterra, la maggior parte del tunnel viene scavato con macchine TBM (tunnel boring machines). Lungo il percorso ne vengono utilizzate circa 20: esse lavorano a grandi profondità da 15 a 55 metri sotto la superficie terrestre, ad una velocità di 10-15 metri al giorno. Le TBM  svolgono diverse funzioni, vale a dire la perforazione, la rimozione di materiale scavato, e la posa degli anelli di cemento armato e dei segmenti di rivestimento del tunnel, che formeranno il soffitto ad arco del tunnel ferroviario sotterraneo. Questi elementi pesano generalmente tra le 7 e le 8 tonnellate e sono assemblati per formare un anello, che normalmente è costituito da 7 parti. I segmenti di rivestimento sono consegnati in loco da camion. Vengono poi scaricati e immagazzinati con l’aiuto di una gru 1000 EC-H e poi calati nel tunnel in lotti di due o tre. Una volta lì, gli elementi di calcestruzzo vengono fissati su carri di movimentazione del materiale e trasportati  alla TBM. Il tutto, nonostanet il peso delle parti da movimentare, viene eseguito con precisione millimetrica grazie alla modalità di posizionamento Micromove. Altri sistemi di assistenza, come il sistema elettronico anti-collisione e lo smorzamento dell’oscillazione, garantiscono a un funzionamento preciso e sicuro

Prestazioni affidabili

Le gru a torre sono soggette a carichi meccanici particolarmente pesanti e ripetitivi in condizioni come quelle del cantiere Grand Paris. Eric Klingenstein, Special Projects Manager di Liebherr Grues à Tour, spiega: “Le gru a torre sono il tipo di attrezzatura di supporto in grado di soddisfare i requisiti molto specifici di questa logistica di produzione. E’ parecchio tempo che stanno lavorando sui cantieri del Grand Paris. Per evitare l’usura prematura dei componenti della gru, consigliamo ai nostri clienti gru con elevate capacità di carico. Nel giro di due anni, le  gru 1000 EC-H 40 sono diventate veri e propri punti di riferimento nei cantieri di Grand Paris. Le gru a torre hanno costituito una parte importante della catena di produzione fin dal primo giorno. Pertanto, qualsiasi tempo di inattività imprevisto della macchina porterebbe a un rallentamento del lavoro con conseguenze finanziarie significative. Il servizio Liebherr di assistenza offre la massima disponibilità e garantisce tempi di risposta rapidi e per questo cantiere particolarmente impegnativo ha messo a disposizione uno stock di pezzi di ricambio nella sua sede di Fontenay-Tresigny.

Facilità di assemblaggio

 

Jean-Baptiste Mengin

Jean-Baptiste Mengin, che lavora con il partner di Liebherr Europe Montage, è stato responsabile del coordinamento dell’assemblaggio di tutte le 1000 gru EC-H 40 nei siti di Grand Paris, conferma l’estrema facilità di assemblaggio di queste macchine: “L’assemblaggio delle gru 1000 EC-H 40 ha naturalmente richiesto risorse logistiche molto maggiori a causa delle dimensioni degli elementi da assemblare. Ma l’operazione si è rivelata semplice grazie al particolare design della macchina”. Con 200 km di linee di transito automatizzate aggiuntive, il Grand Paris Express sta raddoppiando la sua rete attuale e, di conseguenza, è il più grande progetto di mobilità in Europa. Su un totale di 6 milioni di passeggeri ferroviari giornalieri, 2 milioni alla fine useranno la metropolitana di Grand Paris su base giornaliera.  La costruzione di 71 nuove stazioni è accompagnata da numerosi progetti urbani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here