Gru a torre

Gru a torre: la fune è in fibra

L’azienda tedesca Liebherr-Werk Biberach ha sviluppato, dopo oltre dodici anni di studi, una fune a fibra ad alta resistenza come alternativa alla più tradizionale fune in acciaio

Resistenza, maggiore carico e durata d’impiego più lunga. Sono queste le caratteristiche principali della nuova fune in fibra per le gru a torre, innovazione del mondo edile introdotta dalla Liebherr, colosso tedesco riconosciuto a livello mondiale come uno dei più grandi produttori di gru a torre, che si distingue per le sue tecnologie innovative, e presentata durante l’ultimo webinar organizzato dall’azienda altoatesina Niederstätter, leader del Nordest nei macchinari edili e da costruzione.

Una tecnologia nuova pronta ad aprire nuove porte nel mondo dei macchinari da cantiere, e che si ispira alle vecchie funi in canapa utilizzate oltre cento anni fa. Quest’ultime avevano limitate capacità di sollevamento, ma erano vantaggiose per peso e flessibilità. Liebherr ha voluto sviluppare una fune che presentasse i vantaggi e benefici sia delle funi in canapa che in quelle classiche in acciaio, soddisfacendo i requisiti di carico e di durata imposti alle funi d’acciaio.

Come spiegato da Philipp Weckerle, direttore del team di gestione prodotto per gru a torre e attrezzature di Liebherr, la fune in fibra è una valida alternativa a quella classica d’acciaio, anche se più leggera e flessibile. Un prodotto svelato oggi, ma i cui studi sono partiti nell’ormai lontano 2008: “Dopo le prime collaborazioni con alcuni partner di ricerca abbiamo iniziato alcuni test e sviluppato i primi prototipi. Nel 2016 la fune era in uno stato talmente avanzato che abbiamo potuto testarla sul campo. La fune è stata testata su 16 gru in cinque Paesi – racconta Weckerle -. Alcuni mesi fa abbiamo consegnato le prime gru con fune in fibra ai nostri clienti, che le hanno molto apprezzate. Dopo 12 anni di ricerca siamo il primo produttore di gru a torre ad aver introdotto con successo la fune a fibra sul mercato, un grande passo avanti per la tecnologia“.

Fune a fibra: più prestazioni e vantaggi

Kranmontage Niederstaetter AG Montan

La fune di sollevamento in fibra delle gru ha valori di carico simili a quelle di una fune in acciaio di diametro simile. Grazie all’elevato risparmio di peso della fune e della bombola a gancio, le gru offrono prestazioni notevolmente superiori su tutta la gamma, con risultati di carico superiori fino al 20%. La fune in fibra è più inoltre più longeva di quella in acciaio. Questo grazie all’utilizzo di materiali speciali e di alta qualità e una particolare struttura della fune che garantisce una durata quattro volte superiore.

Per i tecnici dell’assistenza, il nuovo cavo in fibra è molto più facile da maneggiare. È flessibile e leggero, quindi il cambio e l’estrazione delle funi sono più rapidi e sicuri. In termini di sicurezza, la fune in fibra è molto più avanzata di tutte le funi disponibili. Il mantello protettivo non ha una funzione di sostegno. Possiede fibre che si usurano a velocità variabile e che, dopo l’usura, espone il nucleo rosso. In questo modo viene indicato chiaramente lo stato di maturazione. Liebherr presenta attualmente tre tipi di gru con fune in fibra nella propria gamma di prodotti e continuerà ad ampliare la propria offerta in futuro.

Per il futuro puntiamo davvero tanto su questa tecnologia perché stiamo notando come i cantieri diventano sempre più grandi e di conseguenza anche più agili – ha spiegato Marco Guariglia, A.D. di Liebherr-Werk Biberach GmbH -. Noi cerchiamo di potenziare le nostre gru ogni giorno per cercare di offrire prodotti che possano trasportare materiali sempre più grandi aumentando così le prestazioni del cantiere”.

Il webinar

Il webinar in cui è stata raccontata questa nuova innovazione rivoluzionaria, è stato organizzato da Niederstätter e permetteva di effettuare una visita virtuale dello stabilimento di produzione Liebherr in Germania. Per l’occasione sono stati presentati i diversi servizi di Niederstätter per il settore edile e la partnership, appunto, tra le due aziende. Tra i relatori erano presenti anche Leonard Kofler, che ha offerto una panoramica esaustiva della rete di vendita di Niederstätter per Liebherr in Italia, e Armin Lehleiter, che ha portato – virtualmente – gli spettatori nella produzione della gru a torre e spiegato le varie fasi di realizzazione e preparazione del materiale.

Da sempre siamo molto attenti a qualsiasi tipo di innovazione e tecnologia, ma anche al know-how che vogliamo condividere con i nostri clienti – ha spiegato Daniela Niederstätter, membro del consiglio aziendale -. Riteniamo Liebherr un partner solido e siamo sicuri che sarà una collaborazione di successo, con l’augurio di poter tornare presto sul campo per condividere insieme tutti i risultati”.

Gru a torre, i servizi Niederstätter

Niederstätter offre una vasta gamma di servizi completi per l’installazione delle gru, gestendo tutto il progetto con efficienza e senza dispendio di energie e risorse. Dal trasporto all’installazione, passando per la pianificazione del funzionamento e l’assistenza in loco, Niederstätter mette da sempre a disposizione dei clienti e partner l’esperienza e la qualifica dei suoi esperti per offrire un effetto positivo sull’avanzamento dei lavori.

E le case history di successo sono diverse: dalle gru installate a una quota di oltre 3.000 metri sul livello del mare con l’aiuto di una funivia, a quella in cima a un grattacielo a Milano o, ancora, nel centro del Vaticano a Roma. Grazie a una costante formazione dei tecnici, Niederstätter garantisce una corretta e attenta gestione delle gru e delle attrezzature, assemblandole rapidamente e in sicurezza, con personale proprio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here