Piattaforme aeree

Genie sempre all’altezza (senza Apex)

Prima dell’annuncio che le fiere APEX e IRE di Maastricht, nei Paesi Bassi, sarebbero state rinviate a giugno 2021, Genie aveva programmato di utilizzare la fiera per presentare la sua gamma unica di tre linee di prodotti complementari, ma distinte, per i clienti in Europa, Medio Oriente, Africa e Russia (EMEAR) – la serie Genie ® XC™, la serie Genie FE e la nuova serie Genie J – adatte a specifiche esigenze di cantiere e applicazioni.

Anche se quest’anno non abbiamo potuto essere insieme di persona all’APEX 2020“, afferma Jacco de Kluijver, Vice Presidente Vendite e Marketing Genie EMEAR, Terex AWP, “volevamo portare un po’ della fiera ai nostri clienti. Siamo entusiasti di condividere le nostre ultime novità sui prodotti, oltre ad offrire un’idea di come la nostra strategia di prodotto sia ciò che i nostri clienti cercano per crescere ed espandere la loro attività“.

Secondo de Kluijver, ogni cantiere ha le sue sfide e le sue esigenze specifiche, il che significa che non può esistere un approccio “unico” quando si tratta di piattaforme mobili elevabili (PLE), tra cui le piattaforme a braccio, a forbice e le piattaforme verticali a colonna.

Una PLE per ogni lavoro

Nella nostra esperienza in Genie, c’è una PLE per ogni lavoro“, afferma de Kluijver. “Dando ascolto a quel che i nostri clienti del noleggio vogliono in termini di offerta di macchine e prendendoci il tempo necessario per capire quali sono le possibili soluzioni per le esigenze degli utenti finali in termini di macchinari, sapevamo che la famiglia Genie di piattaforme a braccio non poteva essere composta da un’unica soluzione di prodotto, ma piuttosto avevamo bisogno di espandere la nostra strategia di prodotto PLE per avere una gamma di soluzioni di piattaforme a braccio diversificate.”

Questa completa strategia per le piattaforme a braccio è in fase di sviluppo da oltre cinque anni, appositamente elaborata, progettata e prodotta per adattarsi alle esigenze specifiche del cantiere e alle necessità applicative “, continua de Kluijver. “E oggi, queste innovative soluzioni di piattaforme a braccio consentono alle società di noleggio di aiutare i loro clienti ad abbinare la giusta piattaforma a braccio alla giusta applicazione.”

Gamma Genie J: lavorare in quota

Di dimensioni adeguate per completare applicazioni di lavoro in quota, come le attività generali di costruzione, manutenzione, ispezione e verniciatura, le nuove piattaforme a braccio telescopico Genie® S®-60 J e Genie S-80 J offrono le prestazioni indispensabili di cui gli operatori hanno bisogno per svolgere il lavoro in quota.

Utilizzando un braccio con jib, questi modelli consentono agli operatori di arrivare dove è necessario – nella parte superiore dell’area di lavoro. Sono dotati di serie di quattro ruote motrici e di assali oscillanti attivi, che forniscono agli operatori effettive prestazioni su terreni fuoristrada. E il sistema oscillante rimane attivo anche durante la traslazione da elevata garantendo il corretto contatto delle ruote con il terreno.

 Gamma Genie Xtra Capacity™ (XC)

Con modelli telescopici e articolati disponibili, la linea Genie Xtra Capacity™ (XC™) (nella foto d’apertura), combina i vantaggi di un design a doppia area e garantisce una capacità in piattaforma senza limitazioni di 300 kg e con limitazioni di 454 kg per lavorare in un’ampia gamma di applicazioni che richiedono capacità di sollevamento del carico superiori. Questi modelli sono adatti per lavori pesanti, come l’edilizia commerciale, strutturale, elettrica e idraulica, così come per applicazioni speciali.

Gamma Genie FE ibrida

Eliminando la necessità per i clienti di gestire due flotte di macchine separate – una per l’uso al chiuso e una per l’uso all’aperto – le piattaforme ibride a braccio articolato Genie® Z®-45 FE e Z-60 FE rispondono alla crescente domanda mondiale di soluzioni per il sollevamento aereo “verdi” versatili ed economiche. Con due modalità di funzionamento, tutto elettrico o ibrido, questi modelli offrono una soluzione “2 in 1” versatile, sostenibile e performante, adatta ad applicazioni sia al chiuso che all’aperto, senza sacrificare le prestazioni su terreni fuoristrada. Per rispettare i requisiti specifici di bassa rumorosità o basse emissioni in cantieri sensibili, il modello Genie FE vanta un funzionamento a zero rumore per l’uso in ambienti urbani o notturni, così come un funzionamento a zero emissioni per l’uso in applicazioni al chiuso e con limiti di emissioni in ambienti all’aperto.

L’efficienza è la chiave alla guida del ritorno sull’investimento per le società di noleggio, così come la produttività per gli utenti finali,” conclude de Kluijver. “E a livello globale, è sempre più importante per i produttori di PLE come Genie offrire il giusto mix di macchinari specializzati, come le piattaforme a braccio, per rispondere all’esigenza del mercato EMEAR di PLE in grado di svolgere specifici compiti fornendo alle società di noleggio l’opportunità di aumentare il loro ritorno sul capitale investito (rROIC) inserendo nelle loro flotte una linea interamente Genie. Tenendo a mente tutte queste cose, con queste tre distinte proposte, ora c’è una soluzione di piattaforma a braccio Genie su misura per soddisfare ogni esigenza in cantiere “.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here