Partnership

Deutz fornisce motori a Takeuchi

takeuchi-tb2150Deutz Ag ha siglato un accordo di partnership con la giapponese Takeuchi Mfg. Co. Ltd   per quanto riguarda il segmento delle macchine da costruzione.

In virtù dell’accordo, a partire dalla metà del 2016 Takeuchi equipaggerà il suo nuovo escavatore gommato TB295W e il suo nuovo escavatore cingolato TB2150 con  il motore diesel TCD 3.6 di Deutz. Il propulsore rispetta le normative Stage 4 in materia di emissioni attualmente in vigore e gli standard europei Stage IV e statunitensi EPA tier 4 Final.

Il sistema post trattamento dei gas di scarico comprende un convertitore catalitico (DOC) e la riduzione catalitica selettiva (SCR). Per mercati con normative più severe, come per esempio la Svizzera, e per applicazioni in centri urbani in Germania, viene utilizzato un filtro antiparticolato (DPF); in questo modo le macchine sono già in regola anche con le normative europee Stage V che entreranno in vigore nel 2019.

testoIl motore Deutz raffreddato ad acqua, 4 cilindri in linea, eroga da 55,4 a 100 kW di potenza a 2200 giri/minuto. Ha un design compatto e un sistema modulare di aggiunta di componenti addizionali che offre grande flessibilità e bassi costi di installazione.

Anche il sistema DVERT (Deutz Variable Emission Reduction Technology) è modulare e incontra le esigenze di mercati diversi grazie agli standard DOC/SCR e alla soluzione DPF/SCR. I

“Siamo onorati di collaborare con Deutz per  i nostri escavatori Stage IV”, ha affermato Hiroshi Yokoyama, Direttore dellla Ricerca & Sviluppo di Takeuchi. “La struttura modulare del sistema post trattamento è per noi molto importante e ci porterà indubbi vantaggi”. Soddisfatto della partnership anche Michael Wellnzohn, membro del CDA di Deutz Ag.

Takeuchi Mfg. Co. Ltd. nasce nel 1963 da un’idea dell’attuale presidente Akio Takeuchi con lo scopo di creare un prodotto proprio staccandosi dai locali costruttori di particolari per automobili. Nel 1971 in soli 3 mesi viene sviluppato il primo escavatore Takeuchi compatto, leggero, facilmente manovrabile e in grado di ruotare di 360° compreso il braccio di rotazione. Nel 1978 inizia ad esportare all’estero i suoi prodotti, ottenendo una forte visibilità a livello mondiale.

In Italia è distribuita da Midi Equipment di Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here