Eventi

Cat-CGT: strada all’innovazione tecnologica 

Numerosi e interessatissimi, tecnici ed esperti del settore hanno potuto “toccare con mano” le ultime novità

Massiccia partecipazione al Caterpillar Paving Day, dedicato alle soluzioni più evolute per la realizzazione dei manti stradali. Molte le novità tecniche – e non solo – presentate in stretta collaborazione con CGT.

Una grande affluenza

Elevata efficienza e riduzione dei costi operativi hanno catalizzato l’attenzione degli oltre 300 ospiti

Oltre 300 fra operatori, tecnici, esperti e rappresentanti commerciali di imprese operanti nel settore si sono dati appuntamento lo scorso sabato 19 maggio al Caterpillar Paving Day. Che è stato ospitato nello stabilimento di Minerbio (Bologna) dove vengono prodotte alcune delle macchine per la manutenzione e costruzione delle strade.

Due i momenti centrali della giornata. Innanzitutto la visita guidata all’interno delle aree produttive, dedicate all’assemblaggio delle frese e dei compattatori poi distribuiti in ogni parte del mondo. Poi un breve seminario in aula, con interventi di Giovanni Bolognini (Direttore delle stabilimento) e di Marco Villa (Direttore commerciale CGT).

Le nuove frese

Fra le novità si distinguono le nuove frese Cat PM 312 e PM 620, caratterizzate da tecnologie all’avanguardia

Numerose le novità in tema di prodotti – fra cui le nuove frese Cat PM 312 e PM 620 – e di tecnologie, tutte caratterizzate da una strettissima sinergia con servizi all’avanguardia. È il caso, ad esempio, della gamma delle finitrici serie F e della linea di rulli per l’asfalto. Equipaggiati con sistemi evoluti per lavorazioni di qualità e di estrema precisione.

L’insieme delle soluzioni proposte assicura un’elevata efficienza nelle diverse operazioni. E, al contempo, il più alto livello di controllo delle operazioni svolte, a vantaggio di costi operativi contenuti. Anche grazie alle innovazioni digitali afferenti l’area dell’“Industria 4.0”, che offrono i vantaggi fiscali derivanti dall’iperammortamento al 250%.

Largo al digitale

Oltre a “toccare con mano” i numerosi modelli schierati sul piazzale del sito industriale, gli ospiti hanno anche potuto sperimentare la realtà immersiva. Si tratta dell’ambiente virtuale utilizzato anche per la creazione delle parti meccaniche e per l’assemblaggio dei sistemi utilizzato da Caterpillar.

Grazie ai sistemi di comunicazione in tempo reale e alle opportunità offerte dalla realtà aumentata, il dialogo fra gli operatori in cantiere e il servizio di supporto e assistenza risulta estremamente diretto ed efficace. Con importanti ripercussioni sulla celerità e la precisione degli interventi di riparazione e manutenzione.

di Giuseppe La Franca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here