Autobetoniere & C

Calcestruzzo: con il mescolatore si risparmia

Sono quattro le aziende leader nella produzione di macchine per il calcestruzzo che esporranno al Made Expo (Milano, 2-5 ottobre 2013) nell’area collettiva riservata ai soci Unacea (Pad. 6, stand H11 L20). Si tratta di Cifa, Euromecc, Imer Group e Turbosol.

Nel primo giorno di fiera, il 2 ottobre, nell’ambito di Made in concrete, il progetto ideato da Atecap interamente dedicato al calcestruzzo e al calcestruzzo armato, Unacea organizzerà un talk show dal titolo “Calcestruzzo industriale premescolato. Una tecnologia al servizio della sicurezza, dell’ambiente e dell’efficienza aziendale”. L’evento (ore 11-12.30) vedrà la partecipazione di Silvio Cocco (presidente Istituto Italiano Calcestruzzo), Fabrizio Scicali (presidente Assomix), Giancarlo Rinaldi (responsabile settore supporto tecnico cantieri di Italferr).

Previsto anche un saluto introduttivo da parte di Maurizio Grandi, direttore di Assobeton (Associazione nazionale industria manufatti cementizi).

“In Italia, a differenza degli altri Paesi europei – dichiara Davide Cipolla, consigliere di Unacea con delega ai macchinari per calcestruzzo – la produzione industrializzata di calcestruzzo è effettuata per oltre l’85% ancora ‘a secco’, ovvero con impianti privi di mescolatore. A nostro parere su questo punto è necessaria una grande campagna di informazione nei confronti dei produttori del materiale, dei progettisti e delle istituzioni pubbliche. Con il processo di premescolazione, infatti, si può ottenere un prodotto con migliore affidabilità, resistenza e durata, senza contare i benefici ambientali derivanti dalla riduzione delle emissioni gassose e le economie realizzabili per le stesse imprese utilizzatrici. L’impiego del mescolatore, infatti, a fronte dell’investimento iniziale, permette ingenti risparmi grazie a un utilizzo più efficiente degli ingredienti, al risparmio di carburante delle autobetoniere e alla minore usura delle stesse”.

Unacea, che dallo scorso luglio fa parte dell’Osservatorio sul calcestruzzo e sul calcestruzzo armato, ha chiesto che in tale ambito vengano elaborate misure premiali per incentivare e diffondere l’utilizzo del mescolatore e si augura che il tema possa già concretizzarsi nella prossima riunione del 3 ottobre prossimo a Made Expo.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

2 Commenti

  1. La Spoletini Costruzioni Libya Branch, in vista della ricostruzione libica, e’ intenzionata a creare un industria relativa alla produzione di calcestruzzo.
    Si richiede preventivo per quanto segue:
    1- Centrale di calcestruzzo a secco: capacita’ di produzione 60-80 mc/ora
    2- Centrale di calcestruzzo ready mix : capacita’ di produzione 60-80 mc/ora

    • Buongiorno Alberto, può inviare la sua richiesta di informazioni a sales@cifa.com : la Cifa ha in catalogo gli impianti che le interessano e potrà senz’altro fornirle il preventivo migliore.
      Comunque le risponderò anche via email.
      Continui a seguirci sul web!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here