Finitrici

Bomag: rivisitato il settore delle finitrici

?????????Con l’introduzione delle finitrici stradali dell’ex gruppo Terex all´interno del suo portafoglio prodotti, all’inizio di quest’anno, Bomag ha rivisitato il suo settore delle finitrici stradali anche per quanto riguarda la strategia di vendita a livello mondiale. 

In futuro, la distribuzione delle finitrici stradali Bomag sarà suddivisa in tre regioni: Europa, Medio Oriente e Africa costituiscono un gruppo, Nord America e America Latina il secondo gruppo e la regione Asia/Pacifico il terzo gruppo. Tale suddivisione è dovuta alle esigenze specifiche delle finitrici nel lavoro quotidiano. Sul mercato del Nord America, la stesa avviene di solito a velocità più elevate e con larghezze di base maggiori. Per queste applicazioni, otto modelli della serie Bomag Cedarapids vengono prodotti su misura a Oklahoma City. Dal 2013, grazie al sito di produzione in Brasile, Bomag ha la possibilità di offrire nella suddetta regione la classe di macchine tipica per questo mercato con una larghezza di lavoro da 4 fino a 6 metri come finitrice cingolata o finitrice gommata. La sede di Boppard/Germania e la sede di Alfonsine/Italia sono responsabili per la distribuzione, l’assistenza, la disponibilità di ricambi e la produzione nei mercati in Europa, Medio Oriente e Africa. I mercati nella regione Asia/Pacifico hanno bisogni ed esigenze molto diverse, di conseguenza vengono offerte sia la serie di macchine Bomag sia quella Cedarapids.

La generazione di finitrici stradali BF 600-2 e BF 700-2, importante per questi mercati, è stata introdotta gradualmente in Europa durante lo scorso anno. All’Intermat 2015 in aprile a Parigi, Bomag presenterà la BF 600-2 come il punto forte della sua serie alla vasta clientela internazionale. Le mini finitrici BF 223 C e BF 300 P fanno anche parte della vasta gamma di esposizione. Allo stand 5a D 137, i visitatori possono ottenere informazioni dettagliate sulle numerose caratteristiche tecniche, come ad esempio il sistema di attacco rapido o il sistema di riscaldamento Magmalife.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here