Cantieri urbani

Macchine Komatsu al lavoro all’Aquila

Gli escavatori Komatsu protagonisti della più avveniristica opera pubblica della ricostruzione di L’Aquila. Uno “smart tunnel” destinato alla posa dei sottoservizi a rete che renderà la città più efficiente, sicura e interconnessa

Un cantiere urbano

Inizia nel centro storico e raggiungerà i quartieri periferici della città abruzzese la nuova Struttura Sotterranea Polifunzionale (SSP). Si tratta di un reticolo di gallerie e polifore di ultima generazione. E accoglierà tubazioni fognarie e dell’acquedotto e i cavi per la distribuzione elettrica telefonica e dati in fibra ottica.

Il primo stralcio della posa in opera di 17,5 km di smart tunnel è stato affidato da Asse Centrale Scarl – società consortile che riunisce le ACMAR Scpa (mandante), Edilfrai Spa e Taddei spa – all’impresa Massicci srl. Che ha anche offerto un’importante consulenza tecnica durante la progettazione.

“Oltre agli aspetti tecnico-normativi – spiega l’ing. Antonio Tramontano, Direttore tecnico di Asse Centrale Scarl – abbiamo considerato anche le operazioni da compiere in cantiere per ottimizzare le fasi del lavoro. Chiedendo all’impresa Massicci di indicarci le macchine più adeguate a lavorare negli stretti spazi disponibili in un contesto urbano consolidato”.

Le macchine al lavoro

Il PC 228 US LC dell’impresa Massicci impegnato negli scavi nei pressi di P.zza Duomo a L’Aquila

I due escavatori cingolati Komatsu PC 228, uno dei quali acquistato per l’occasione, sono impegnati negli scavi e nella posa dei conci. Sono  affiancati da un PC 210, da un PC 138 e da due PC 55.  Sono tutti equipaggiati con attacchi rapidi per cambiare agevolmente benne, ganci e martelli pneumatici.

“Dal giugno 2016 stiamo lavorando su 4-5 fronti aperti contemporaneamente – afferma Roberto Massicci – .Rispettando le diverse esigenze degli abitanti, delle attività commerciali e degli altri cantieri in corso Per completare l’opera con il massimo livello di qualità edilizia possibile e nei tempi previsti.

Macchine performanti

Gli escavatori Komatsu stanno confermando tutto il loro valore. Si tratta di macchine molto performanti, che operano in modo efficiente nelle strette strade del centro storico.  E’ stata raggiunta una velocità di avanzamento media di circa 12 metri al giorno per ciascuno dei tunnel in realizzazione.

Potenti e precisi, i PC 228 spostano agevolmente i singoli conci del tunnel (peso 45 q) in spazi minimi. Evitando così la necessità di un altro escavatore di supporto. Il braccio può infatti essere disposto quasi perfettamente in verticale, in modo da far ruotare cabina e carico all’interno dell’ingombro del carro.

“Si tratta della macchina più adatta per svolgere la sequenza delle lavorazioni previste dalla posa dello smart tunnel – conclude Francesco Grassi, Direttore commerciale e marketing del distributore GIS. È prodotta negli stabilimenti giapponesi, paese dove esiste una forte cultura della miniaturizzazione e dell’efficienza”.

di Mario Arena

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here