Piastre reversibili

Weber: compattare bene si può (e si deve)

Le piastre reversibili Weber MT rappresentano una soluzione efficace, economica e maneggevole in molteplici contesti operativi. E fanno  guadagnare tempo e denaro a noleggiatori, imprese e committenti.

Le piastre reversibili da 100-300 kg

Queste attrezzature compattano fino a 40 cm di profondità e sono ideali per lavorare su fondi ghiaiosi e pietrisco. In genere presentano una larghezza ridotta (dai 40 ai 50 cm). Che, in base al modello, Weber permette di aumentare fino a 70 cm grazie ad appositi allargatori. La profondità di compattazione di 40 cm raggiunta, ad esempio, da una CR3 da 200 kg, è paragonabile a quella di un tradizionale rullo da 15 q. Ma con evidenti risparmi sotto tutti i punti di vista.

Queste piastre sono ottime sostitute anche dei vibrocostipatori verticali. Che sono spesso utilizzati nei lavori in trincea, dopo la posa di canalizzazioni. Nel caso in cui la trincea non sia stretta, anche i vibrocostipatori o pestelli (che pure Weber propone in diversi modelli e motorizzazioni) sono utilizzati impropriamente.

Basti pensare che con una piastra reversibile larga 50 cm (prendiamo sempre come esempio la CR3) si avrebbe una superficie di contatto quasi 4 volte superiore. A fronte di vibrazioni mano/braccio 3 volte inferiori per l’operatore. Un dato che fa comprendere quanto la scelta della giusta attrezzatura non solo sia un bene per la produzione. Ma anche per la salute degli operatori.

Le piastre reversibili da 300 a 600 kg

Questa taglia di attrezzature consente di compattare potenzialmente fino a oltre 80 cm di profondità su terreni misti ghiaiosi e con pietrisco. Inoltre queste piastre possono essere utilizzate anche su terreni fangosi/argillosi, difficilmente lavorabili da un altro tipo di macchina. E se non bastasse queste reversibili sono in grado di superare una pendenza fino al 35% (in base al tipo di terreno) e quindi aggirare ostacoli o lavorare in situazioni critiche non affrontabili da un rullo. La larghezza è regolabile da 45 fino a 85 cm e l’efficacia di compattazione è decisamente superiore a un classico rullo da 15 q.

Tutte queste macchine Weber possono essere dotate di dispositivo di monitoraggio elettronico della compattazione Compatrol e del sistema di diagnostica e protezione del motore per salvaguardare e prolungare la vita dell’attrezzatura.

Le piastre reversibili da 600 a 900 kg

Sono i pesi massimi tra le piastre bidirezionali. La loro combinazione di peso e forza centrifuga le rende particolarmente indicate per la compattazione di terreni molto coesivi, ovvero poco granulosi, e molto argillosi/fangosi.

Inoltre, nonostante la loro massa decisamente importante, anche queste attrezzature si distinguono per una sorprendente agilità che permette di lavorare su pendenza fino al 35%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here