Perforatrici

Non solo marmo per Marini Quarries

Durante la 53^ edizione di Marmomac, Mostra Internazionale di Marmi, Design e Tecnologie, tenutasi a Verona Macchine Edili ha avuto modo di incontrare Marini Quarries Group. Che, oltre alle tecnologie per il taglio a filo diamantato, è conosciuta in tutto il mondo per le sue macchine da perforazione. Alcuni esemplari ci sono stati illustrati da Valter Zaninetti (socio della Marini Quarries Group) e Mario Bozzola (ufficio commerciale). E rappresentano un’interessante anteprima di ciò che si vedrà al Geofluid di Piacenza dal 3 al 6 ottobre prossimo.

Versatilità nella perforazione

Marini Quarries Group progetta e costruisce macchine per applicazioni nell’ambito dell’ingegneria civile. Esse risultano compatte, leggere, versatili ed ergonomiche, in grado di adattarsi alle più svariate esigenze di lavoro. Tali unità da perforazione sono utilizzate per operazioni di consolidamento, ancoraggio, installazione di para-massi, para-valanghe, ecc. Sono ideali per lavori in contesti urbani, reti autostradali, ferrotranviarie e nella protezione civile.

La linea MR-C

La linea MR-C comprende macchine perforatrici cingolate adatte alle più vaste operazioni specializzate in ingegneria civile. A Verona era esposta la MR-C 90, una perforatrice cingolata con centrale integrata da 154 HP per l’esecuzione di micropali, ancoraggi e consolidamenti con aste autoperforanti. Si tratta di una macchina in grado di eseguire tutti i sistemi di perforazione del tipo a rotazione e rotopercussione, martelli fondo foro e attrezzature per il carotaggio. Risulta completamente radiocomandata (per una maggior sicurezza dell’operatore). Ed è la soluzione ideale per le perforazioni più impegnative nelle opere specializzate di ingegneria civile.

Accanto alla MR-C 90, la MR-C 10 (C significa Cingolata), unità mobile da perforazione per l’esecuzione di fori orizzontali, verticali o inclinati. Consta di una struttura semovente equipaggiata con cingoli in gomma e azionata da centralina idraulica 23 HP diesel o benzina (motore elettrico a richiesta). Sulla MR-C 10 è installata una colonna mod. CID 100 (Tiro 1500 daN) su cui è possibile montare una testa di rotazione per martello fondo foro da 350 daNm di coppia (MARINI modello ID300), oppure una testa per carotaggio (MARINI modello ID CD), oppure una perforatrice a rotazione separata (MARINI modello MA100).

Il modello MR-C 20, più grande, è azionato da una centralina idraulica con motore da 30/56 HP diesel o elettrico. Macchina completamente smontabile ed eli-trasportabile con semplicità, sulla MR-C 20 è possibile montare una testa di rotazione modello ID 500, oppure una perforatrice idraulica modello MA100 ID,oppure una testa per carotaggio ID CD Special. Come tutte le macchine Marini, questi modelli possono essere customizzati in base alle differenti esigenze.

di Claudio Guastoni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here