Risultati

Liebherr: il fatturato più alto della storia

Nel 2017, con 9.845 milioni di euro, il Gruppo industriale Liebherr ha raggiunto il fatturato più elevato della sua storia personale. Rispetto all’anno precedente, l’azienda familiare ha incrementato i ricavi del 9,3%. Per il 2018 il gruppo industriale si aspetta un’ulteriore crescita di fatturato.

Bene in tutti i settori…

L’azienda ha raggiunto un aumento del fatturato sia nel settore delle macchine edili che
nell’estrazione, che in altri settori di produzione. In questo modo i ricavi derivanti dalle
vendite per quanto concerne le macchine edili e le attrezzature per l’estrazione sono
aumentati del 14,5% raggiungendo così i 6.182 milioni di euro. Nei settori che
includono gru marittime, tecnologia aerospaziale e di trasporto, macchine utensili e
sistemi di automazione, elettrodomestici, componentistica ed hotel, il Gruppo
industriale ha raggiunto complessivamente 3.663 milioni di euro, affermando l’1,5% in
più rispetto all’anno precedente.

…e quasi ovunque

Gli incrementi maggiori sono stati raggiunti da Liebherr nell’Europa occidentale, la regione di vendita più significativa. I mercati chiave, in cui la crescita spicca fortemente, sono rappresentati dalla Germania e dalla Francia. I fatturati del Gruppo industriale hanno registrato un andamento positivo anche nell’Europa dell’Est, in particolare in Russia. Nell’Estremo Oriente, in Australia e in America i ricavi sono superiori rispetto ai valori registrati durante lo scorso anno. Flessioni del fatturato al ribasso sono state invece notate nel Vicino e Medio Oriente e in Africa.

Il risultato annuale del Gruppo aziendale è aumentato di 33 milioni di euro, passando complessivamente a 331 milioni di euro. Ciò rappresenta un netto aumento dei ricavi dell’11,1% rispetto all’anno precedente. L’azienda ha stimato molto positivamente il risultato d’esercizio, che ha compiuto un evidente passo in avanti.

Più collaboratori e investimenti costanti

Il numero degli occupati all’interno del gruppo è cresciuto anche nel 2017. Sono stati creati infatti 1.561 nuovi posti di lavoro. Liebherr vanta 43.869 tra collaboratori e collaboratrici, impiegati a livello mondiale. L’azienda ha mantenuto la quota di investimento su un livello molto alto. A fronte di investimenti di 749 milioni di euro, gli ammortamenti sono stati pari a un importo di 485 milioni di euro: ciò rappresenta un leggero ribasso del 0,3%. Le priorità degli investimenti hanno interessato i siti internazionali di produzione, la rete di vendita e assistenza e la flotta di macchinari per il noleggio. Liebherr ha inaugurato nuovi siti, come quello ad Aurangabad (India), a Rognac, nel Sud della Francia, e nella regione di Kuzbass in Russia, per citarne alcuni. Tra i numerosi progetti di ampio respiro, Liebherr vanta inoltre l’ampliamento dei siti di Biberach, Ochsenhausen e Oberopfingen, nella Germania del Sud.

Il futuro in rosa

Per il 2018, il gruppo aziendale Liebherr prevede un ulteriore aumento del fatturato. Durante la relazione di bilancio del 2017, l’azienda ha registrato uno sviluppo positivo tanto nel settore macchine edili e industria mineraria, quanto negli altri settori di produzione. Ci si aspettano aumenti sensibili in particolare nel settore dell’industria mineraria, tecnica di betonaggio, macchine utensili e sistemi di automazione e movimento terra. Ciò si evince dalla situazione particolarmente positiva degli ordinativi in corso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here