Tendenze

L’autunno “caldo” del noleggio italiano

Cosa aspetta il noleggio italiano nei prossimi mesi? Quali saranno i nuovi assetti che dovremo aspettarci nello scacchiere nazionale del renting? L’autunno si presenta foriero di possibili novità. Vediamo quali.

Segnali da cogliere

I segni di dinamismo non sono mancati negli ultimi mesi. Ultimo in ordine di tempo l’acquisizione da parte di Kiloutou di Elevo. Un’operazione che consente a Kiloutou di proseguire il proprio piano di espansione internazionale. E rafforza la sua presenza in Lombardia, regione italiana strategica.

Nel luglio 2017 Kiloutou aveva acquisito Cofiloc ed Euronol, incrementando la propria presenza sull’asse strategico Milano-Venezia.

Nel luglio di quest’anno il gruppo Loxam, dopo aver acquisito Nacanco nel 2017 annette anche No.Ve dal Gruppo Haulotte. Consolidando la propria posizione di leader nel mercato italiano del noleggio di piattaforme.

Intanto fuori dai confini…

United Rentals annette Blue Line Rentals. Che, fondata come Volvo Rents nel 2001 è stata venduta alla società di investimento Platinum Equity, cambiando nome del 2014. Un bel colpo, con cui United Rentals si assicura una rete di 114 sedi, soprattutto negli Usa, 1700 dipendenti, 46.000 unità in flotta. Aumentando la propria presenza in molte aree metropolitane del nord America.

Intanto Boels Rental si espande ulteriormente in UK. La società olandese acquisisce nel 2017 le 25 filiali di Supply UK (diventate 29 nel 2018), cui ora si è aggiunta Artisan Hire Center. E il “gossip” parla già di una possibile annessione, da parte di Boels, di qualche interessante noleggiatore italiano.

Futuro prossimo

Questo lo scenario nazionale e internazionale. Che fotografa una realtà in continuo movimento in cui tutto può succedere. L’ipotesi è che si preparino nuovi ingressi stranieri nel renting italiano. Da parte di società che cercano una crescita redditizia a lungo termine. Cercando integrazioni vincenti con noleggiatori che aumentino l’offerta di prodotti. Diversifichino le gestione dei clienti. Aggiungano competenze e conoscenza del territorio.

Il 26° Congresso Assodimi/Assonolo, in programma a Roncade (Tv) il 12 ottobre prossimo ci fornirà ulteriori elementi di lettura e analisi. Saranno presenti anche Boels e noleggiatori spagnoli. Un indizio che, forse, il prossimo Gruppo che si espanderà in Italia parlerà la lingua di Cervantes?

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here