Così Mollo tutela il parco nolo

Il sistema antifurto di MolloMollo Noleggio, azienda “technology oriented”  ha deciso di tutelare il proprio parco nolo
La flotta noleggio è il bene più prezioso per un noleggiatore, da salvaguardare in ogni momento e modo.

L’aiuto viene dal satellite

E’ per questo motivo che Mollo Noleggio ha scelto la tecnologia per proteggere il proprio parco nolo (oltre 5.500 unità). E ha dotato i propri mezzi di un sistema di localizzazione satellitare.
I 1.900 satellitari già allestiti consentono in ogni momento e in tempo reale di tenere sotto controllo i mezzi. Sapere dove sono, cosa stanno facendo, se il motore è acceso o spento, se vengono usati rispettando i termini contrattuali.

Mollo: a prova di furto

Grazie alla possibilità di rilevare eventuali spostamenti delle macchine dalle zone di operatività, questi sistemi sono la soluzione ideale per tenere al sicuro la propria flotta dai furti. Nel 2017 sono stati 6 i furti sventati da Mollo, 5 nel primo trimestre del 2018 per un valore di oltre 100.000 €.
Permettono inoltre di verificare e rendicontare le ore di utilizzo di ciascun mezzo, addebitando al cliente gli impieghi al di fuori di quanto regolato da contratto. Il che è fondamentale nell’ottica di un serio rapporto fornitore/cliente.

E la flotta cresce

Intanto Mollo implementa la flotta: saranno 1.200 i nuovi arrivi  entro il 2018
Tante le tipologie di macchine che verranno immesse. A cominciare dalle nuove piattaforme autocarrate sottoponte. Ma anche i nuovi sollevatori rotanti da 18 metri,  utilizzabili per i lavori sottoponte. E poi sollevatori telescopici, piattaforme aeree o gru. Disponibili nelle versioni con patente  b o patente c a seconda dell’accessorio con cui sono allestiti. E poi escavatori gommati e cingolati.
I nuovi arrivi saranno disponibili presso i 28 centri Mollo Noleggio distribuiti in Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna e Toscana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here