Distribuzione

Asecomac e il mercato del Lazio

Da sinistra, Valeriano e Vittorio Fiorentini: “Abbiamo scelto Cifa per la qualità delle macchine e per le garanzie che ci offre nel post vendita”.

Nel Lazio, il mercato del calcestruzzo è caratterizzato dalla presenza di alcuni grossi gruppi cementieri. Tra questi spicca il Gruppo Fiorentini con sede ad Artena (Roma) che, oltre ad essere tra i numeri uno nel settore della prefabbricazione e in quello del ferro per costruzioni, in breve tempo è diventato il maggior produttore privato di calcestruzzo dell’intera regione. Possiede infatti ben 8 impianti di betonaggio attivi su Roma e provincia, e per il trasporto e il pompaggio del materiale si affida non solo ad una propria flotta di macchine ma anche a padroncini e noleggiatori. Per le macchine da calcestruzzo, Vittorio Fiorentini e il figlio Valeriano si sono affidati in passato alla concorrenza, fino ad abbracciare, in tempi recenti, la qualità Cifa.

Infatti, nel corso di quest’ultimo anno e mezzo Asecomac, concessionaria Cifa per Lazio e Campania, ha fornito al Gruppo una notevole flotta composta da 11 autobetoniere RY 1300 montate su autocarri Iveco da 450 cavalli, e una betonpompa MK32 con gruppo pompante da 80m³/h a 80 bar di pressione, altamente performante, anch’essa allestita su autocarro Iveco. Un’altra importante realtà nel mercato laziale è Betoncem srl, in questo caso un noleggiatore che opera a servizio dei produttori di calcestruzzo. Dal 1983 è cliente Cifa, e la sua flotta conta 22 macchine.

Da sinistra, Marco Gambini, Claudio De Meo, Ettore Caracciolo: “Sono cliente Cifa dal 1983. L’assistenza è efficace, e i tecnici, sempre disponibili, sono veloci negli interventi”.

Anche in questo caso l’azienda, con sede a Ponte Galeria (Roma), si è rivolta negli ultimi 2 anni ad Asecomac per l’acquisto di 7 autobetoniere modello RY 1300, 2 betonpompe MK32L con gruppo pompante 808 montate su Iveco ed è in arrivo una terza MK32 che sarà allestita su autocarro Mercedes. Claudio De Meo, titolare dell’azienda, ci spiega che per offrire un servizio a 360° occorre non solo rinnovare di continuo il parco macchine, ma disporre anche di pompe autocarrate della giusta lunghezza per operare nel centro della capitale, sempre problematico in termini di spazio. Entrambi i clienti si sentono più sicuri negli acquisti sapendo di avere alle spalle un servizio si assistenza come quello di Asecomac che in caso di necessità risponde in tempi rapidi e con efficacia grazie ad uno staff di tecnici sempre disponibile e ben preparato.

di Claudio Guastoni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here