Grandi opere

Agata conclude lo scavo del primo tunnel

L’abbattimento dell’ultimo diaframma ha segnato la conclusione dei lavori di scavo della Tunnel Boring Machine Agata, per il nuovo tunnel della Metropolitana di Catania. Esso prolungherà la tratta in esercizio fino al quartiere Monte Po (in territorio di Misterbianco), della quale vi avevamo raccontato nel n. 04 settembre 2017 di Macchine Edili.

Alla cerimonia è intervenuto il Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni. Era accompagnato dal sindaco di Catania Enzo Bianco e da quello di Misterbianco Antonino Di Guardo. Presenti anche i vertici della Ferrovia Circumetnea, ente gestore dell’infrastruttura, Virginio Di Giambattista e Salvatore Fiore e il presidente della Cooperativa Muratori e Cementisti di Ravenna Alfredo Fioretti . Non mancavano naturalmente numerose autorità civili e militari del comprensorio etneo.

Un importante cantiere

Paolo Gentiloni

Il presidente Gentiloni, ha espresso un sincero saluto alle maestranze impegnate in questo importante cantiere.

Grazie per il lavoro che fate – ha detto – questo successo è merito vostro e ve ne siamo grati”. Ha poi continuato: “Questo è il momento per investire nel Mezzogiorno. Oggi ci sono le condizioni migliori per approfittare di opportunità economiche che possono rendere il nostro Mezzogiorno, la nostra Sicilia e la città metropolitana di Catania, competitive e forti puntando sui propri asset”.

Gentiloni con le Autorità

Intanto, in questi ultimi mesi è stato registrato un deciso aumento dei viaggiatori che utilizzano la metropolitana etnea, i quali apprezzano sempre più questo mezzo di trasporto.

Il lavoro della TBM Agata non è terminato. A breve Agata verrà smontata e trasportata nel cantiere del secondo lotto.

Qui Agata  verrà nuovamente assemblata per dare avvio allo scavo della tratta che collegherà Piazza Stesicoro a Piazza Palestro (in direzione Aeroporto). Macchine Edili seguirà anche questa seconda tranche di lavori.

di Luca Masaracchio

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here