Full liner

Wirtgen a Intermat: innovazione in mostra

A Intermat le innovazioni presentate da Wirtgen, Vögele, Hamm, Kleemann e Benning­hoven hanno catturato gli sguardi dei visitatori.

Tra le soluzioni firmate Wirtgen la prima mondiale della W 150 CFi con gruppo fresante da 1800 mm, che è stata la protagonista assoluta

Una fresa da record

La  W 150 CFi convince per la sua enorme potenza motrice a fronte del peso della macchina in assetto di trasporto ottimizzato in funzione dell’applicazione specifica. Attrezzandola con il gruppo fresante da 1800 mm, i clienti potranno beneficiare di un ventaglio applicativo più ampio. Nel quale la scarificatrice a freddo si farà apprezzare per una produttività e una resa superficiale ancora maggiori.

A Intermat è stato esposto anche il modello SP 64, una finitrice inset della classe prestazionale con larghezza operativa da 2,0 a 6,0 m, in grado di gettare in opera con precisione pavimentazioni in calcestruzzo con uno spessore di stesa fino a 450 mm.

Riciclaggio ma non solo

In materia di tecnologia di riciclaggio a freddo Wirtgen ha presentato, accanto alla riciclatrice semovente su ruote modello WR 240i, varie attrezzature complementari. Come compattatore da laboratorio WLV 1, il laboratorio mobile per bitume schiumato WLB 10 S e il mescolatore bialbero a regime forzato da laboratorio WLM 30.

Le attrezzature complementari sono state progettate specificamente per tale scopo e consentono di simulare in scala 1:1 il processo di riciclaggio a freddo nel laboratorio sperimentale stradale.

Le soluzioni Wirtgen sono state completate da tecnologie per la stabilizzazione delle terre, esposte in forma della stabilizzatrice semiportata WS 250.

Vögele: una gamma completa

Per questo marchio segnaliamo la SUPER 800-3i, un modello di successo della Mini Class progettato per larghezze di stesa fino a 3,50 m. Della Compact Class era esposta la finitrice gommata SUPER 1303-3i, impiegata prevalentemente in cantieri comunali. Mentre la finitrice cingolata SUPER 1800-3i della Universal Class convince anche nella costruzione di strade di grande comunicazione.

Ha completato l’esposizione di finitrici una rappresentante della produttiva Highway Class, la SUPER 2100-3i. Esposto anche  l’avanzatissimo alimentatore PowerFeeder MT 3000-2i Offset, il cui nastro brandeggiabile apre alle squadre di stesa possibilità insospettate – ad esempio l’alimentazione laterale di finitrici stradali.

Hamm: per opere stradali e movimento terra

A Parigi Hamm ha presentato una novità mondiale: il rullo gommato GRW 280i (con peso massimo di 28 t). Come i rulli tandem delle serie DV+ und HD+ e i compattatori della serie H, anche il nuovo rullo gommato utilizza l’innovativo sistema Easy Drive per un azionamento sicuro e intuitivo. A ciò si aggiunge un ulteriore convincente vantaggio: il sistema flessibile di zavorratura ulteriormente ottimizzato.

Per la prima volta Hamm ha presentato all’Intermat anche il rullo tandem HD+ 90i PH dotato trasmissione Power Hybrid eco-compatibile. Con questa futuristica soluzione lo specialista della compattazione ha voluto associare il classico motore diesel a un accumulatore idraulico ottenendo così un macchinario che arriva a risparmiare il 15% sul consumo di carburante.

Kleemann per la frantumazione…

Il nuovo impianto di frantumazione mobile a mascelle MOBICAT MC 120 Z PRO di Kleemann ha festeggiato la sua première fieristica in occasione dell’Intermat. Con un rendimento orario fino a 650 tonnellate, una prevagliatura accurata e il potente azionamento diesel-elettrico, l’MC 120 Z PRO risulta particolarmente efficiente nel lavoro all’interno delle cave.

Sono stati presentati anche due impianti della serie EVO, che si contraddistinguono per le dimensioni compatte, la semplicità di trasporto e la flessibilità. Il frantoio ad urto MR 110 Z EVO2 e l’impianto separatore di vagliatura MS 952 EVO sono adatti sia per l’uso con pietra naturale, sia per l’impiego con materiale di riciclaggio.

...e Benninghoven per la miscelazione

Lo specialista degli impianti di miscelazione dell’asfalto Benninghoven ha festeggiato  la prima mondiale della sua unità a scivolo sostituibile di recente sviluppo e registrata a brevetto. Per la nuova serie di impianti di miscelazione dell’asfalto ECO, Benninghoven ha sviluppato una nuova soluzione alternativa più conveniente per la corsia della benna. L’unità a scivolo sostituibile presentata si contraddistingue per una struttura puramente meccanica e dunque poco soggetta ai guasti. Grazie a una nuova costruzione intelligente non sono richiesti sensori, motori, freni etc. Ma si garantisce comunque una sicurezza di funzionamento in tutto il mondo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here